Oggi la Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria. Il patron blucerchiato è stato accusato di appropriazione indebita, autoriciclaggio e utilizzo di fatture false. L'indagine, che nel novembre scorso portò ad una serie di sequestri per circa 2,6 milioni di euro, poi parzialmente annullati dal tribunale del Riesame, ha portato sul tavolo degli imputati anche la figlia Vanessa, il nipote Giorgio e due manager: Marco Valerio Guercini e Andrea Diamanti. L'udienza davanti al gup è fissata per il 20 settembre prossimo.