Gianluigi Donnarumma sarà regolarmente in campo domenica per Milan-Roma. Il Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea ha, infatti, deciso di non prendere provvedimenti nei confronti del portiere rossonero e di Christian Puggioni, finiti nel 'mirino' della giustizia sportiva per aver proferito "espressioni blasfeme" durante Sampdoria-Milan. Il direttore di gara, pur confermando di aver sentito le imprecazioni dei due portieri, ha dichiarato di "non aver percepito distintamente alcuna espressione blasfema". Nessuna bestemmia, dunque, almeno secondo l'arbitro Valeri. Bestemmie che invece hanno inchiodato Francesco Tomei, vice di Eusebio Di Francescosqualificato per una giornata "per avere, al 45° del secondo tempo, a seguito della rete della squadra avversaria, proferito per tre volte espressioni blasfeme, chiaramente udite nei pressi della panchina; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale". Sono cinque, invece, i calciatori squalificati in vista della prossima giornata di Serie A: Omeonga e Taarabt del Genoa, Pisacane del Cagliari, Baselli del Torino e Magnanelli del Sassuolo.