Come riporta l'Ansa, il Parma inizierà il prossimo campionato di Serie A senza nessuna penalizzazione. Ridotta anche la squalifica del calciatore Emanuele Calaiò, che sarà lontano dai campi fino al 31 dicembre.

Sono queste le decisioni della Corte d'appello della Federazione Italiana Giuoco Calcio sul ricorso presentato dal Parma in riferimento agli sms prima della gara contro lo Spezia, che ha regalato la Serie A ai gialloblù. Il Tnf aveva inizialmente assegnato al Parma una penalizzazione di -5 punti e due anni di squalifica a Calaiò, Oggi la Caf ha riformulato la sentenza, comminando al club emiliano soltanto una multa di 30.000 euro e al giocatore uno stop fino al 31 dicembre e 20mila euro multa.