Mister venti milioni è arrivato a Udine per sostenere le visite mediche e firmare il contratto con la sua nuova squadra. A Rolando Mandragora è bastata una stagione buonina per giustificare una spesa da record da parte dell'Udinese, che ha anche accettato un diritto di ricompra a favore della Juventus ad appena tre o quattro milioni di euro in più. Il ventunenne ex Crotone diventerà così l'acquisto più caro della storia friulana, superando di gran lunga Stefano Fiore, ingaggiato nel 1999 per nove milioni e mezzo. In uscita, nelle prossime ore la dirigenza bianconera sistemerà gli ultimi dettagli relativi al passaggio di Alex Meret e Orestis Karnezis al Napoli, in un'operazione da ventisette milioni e mezzo. Piccola frenata, invece, sul fronte Stefan Lainer. Il Salisburgo sta giocando al rialzo con la dirigenza azzurra in attesa di trovare un degno sostituto del terzino destro. Non appena verrà perfezionata la cessione di Jorginho al Manchester City, De Laurentiis pagherà i trenta milioni della clausola rescissoria presente sul contratto di Fabian Ruiz con il Betis Siviglia. La giornata di ieri è stata ricca di ufficialità. L'Inter ha annunciato Kwadwo Asamoah e Stefan de Vrij, la Fiorentina Alban Lafont, il Genoa Federico Marchetti, il Bologna la cessione di Adam Masina al Watford, il Chievo Verona l'addio di Massimo Gobbi, svincolatosi a parametro zero dopo tre stagioni.«Spenderemo tanto quanto immetteremo nelle casse dalle cessioni».

Sirene estere per Bonucci

Marco Fassone esce allo scoperto e durante una sessione di risposte sui social ai tifosi rossoneri mette in chiaro i piani di mercato del Milan dopo le sanzioni dell'Uefa. Niente follie, dunque, ma una pianificazione lungimirante che consenta al club di rientrare almeno parzialmente nei parametri stabiliti da Nyon. «Leo è il nostro capitano, starà con noi spero ancora a lungo. Non è uno dei giocatori che stiamo discutendo o negoziando. È uno dei nostri punti di forza della squadra e starà con noi spero ancora a lungo», ha detto l'amministratore delegato milanista in riferimento a Bonucci che, tuttavia, è il calciatore con più mercato al momento. L'interesse di Manchester United e Psg è reale e concreto e, al di là delle dichiarazioni ufficiali, un'offerta vicina ai quaranta milioni di euro verrebbe quanto meno valutata. Il club parigino ha chiesto informazioni anche su Ricardo Rodriguez (piace in Germania e al Monaco), visto che la cessione di Yuri Berchiche ha aperto una falla nella posizione di terzino sinistro, con Kurzawa unico interprete del ruolo presente in rosa. Durante il viaggio italiano di qualche giorno fa, il ds Antero Henrique ha chiesto informazioni anche su Alex Sandro e Ghoulam, decisamente più costosi rispetto all'esterno. André Silva, Bonaventura, Donnarumma, Kalinic (contatti con Atletico Madrid e Siviglia) e Suso sono gli altri tesserati che potrebbero immettere risorse importanti nelle casse rossonere.