È in ritiro da mercoledì sera ad Assemini, il Cagliari che affronteremo domenica (20.45) alla Sardegna Arena. Nella tranquillità del proprio centro sportivo, i rossoblù stanno preparando la sfida contro di noi consapevoli che in palio ci saranno tre punti pesantissimi nella corsa alla salvezza.  Diego Lopez, al momento, sulla formazione anti-Roma ha due certezze, non ci saranno gli squalificati Castan e Cigarini, e altrettanti dubbi: Pisacane (impiegato a Genova contro la Samp in condizioni precarie) continua ad allenarsi a parte proseguendo con le terapie, anche Romagna (assente contro i blucerchiati) lavora con il differenziato. In poche parole sarà emergenza in difesa. Se, come è probabile, sia l'ex centrale dell'Avellino sia il 20enne di Fano non riusciranno a recuperare in tempo utile per la Roma, considerando anche l'assenza di Castan, Lopez sarà inevitabilmente costretto a ridisegnare il reparto arretrato. E allora il passaggio alla difesa a quattro potrebbe essere una soluzione poiché al momento gli unici arruolabili sono i centrali Ceppitelli e Andreolli.

Come basso di destra dovrebbe sistemarsi Padoin, con Faragò che sarebbe adattato sulla corsia opposta. A centrocampo, senza Cigarini, ci penserà Barella a fare il regista. Un interno sarà sicuramente Ionita, mentre dall'altra parte potrebbe giocare Lykogiannis (difficile l'ipotesi che vedrebbe il greco sistemato basso di sinistra con Faragò che a quel punto giocherebbe nel ruolo di interno). Una possibile sorpresa potrebbe portare il nome di Andrea Cossu, già provato in mezzo al campo in più di un'occasione. In avanti appare scontato l'impiego di Pavoletti con Farias e Sau a dargli una mano. Domenica sera alla Sardegna Arena potrebbe rivedersi anche Daniele Dessena, ormai sulla via del recupero.