Il direttore sportivo della Roma Monchi ha parlato dopo la gara contro la Juventus. Queste le sue parole:

A SKY SPORT

Che dice questa partita? I giocatori della Juve sono più abituati a certe partite?

Non credo ci sia qualcosa di definitivo oggi, ma la partita è divisa in due parti: nel secondo tempo la squadra è migliorata e credo che gli ultimi 25 minuti abbiamo visto una Roma fortissima.

Preoccupato della cattiva forma di alcuni big della Roma, come Strootman e Dzeko?

La stagione è lunga e sono convinto che tutti troveranno il momento migliore subito.

Compra qualcosa come regalo di Natale a gennaio?

No no (ride). Siamo contenti con i giocatori che abbiamo e che le soluzioni del futuro sono dentro la rosa e a Trigoria.

Serve riposo a Dzeko?

Il mister gestisce bene la squadra e sa ciò che deve fare.

IN ZONA MISTA

Come si può risolvere il problema del gol? 
L'unica strada che conosco è quella del lavoro. Continuare a lavorare in allenamento per migliorare. E' vero che è qualcosa che nelle ultime partite si è palesato, abbiamo creato tante occasioni senza segnare, ma sarebbe stato peggio se non avessimo creato occasioni. Perciò dobbiamo continuare a lavorare per fare gol.

Come ha visto la squadra?
Nel primo tempo la Juventus è stata superiore, per la loro qualità. Nel secondo negli ultimi 25 minuti avremmo meritato il pareggio. Dobbiamo prendere quanto di buono fatto, che è stato molto soprattutto nel secondo tempo. Quella è la strada giusta per andare avanti.

Se lei fosse stato l'allenatore, Schick lo avrebbe fatto giocare dal primo minuto? 

Non ho mai fatto l'allenatore, mai (ride, ndr). Abbiamo migliorato la rosa al meglio possibile, il mister fa le scelte che vuole in virtù delle qualità dei giocatori.

Juventus, Inter, Napoli: tre partite, tre sconfitte. C'è un gap con chi è sopra?

Secondo me in tutte e tre le partite meritavamo almeno il pareggio. Quindi no, non siamo troppo lontani. Dobbiamo migliorare qualcosa, ma credo che abbiamo fatto anche tante cose buone.

Ha intenzione di operare nel mercato di gennaio? 

Domani festeggiamo il Natale, quando comincerà il mercato ne parleremo. Non credo comunque che dovremo cercare delle soluzioni al di fuori, perché credo che le soluzioni migliori le abbiamo all'interno della squadra. Dobbiamo prendere quanto di buono fatto e continuare sulla nostra strada.

Manca la partita con il Sassuolo e poi terminerà il girone d'andata. Qual è il suo bilancio? 

Manca anche la partita con la Sampdoria. Ci sono tante cose buone fatte, ma possiamo migliorare qualcosa. Il bilancio non può essere positivo al 100% perché noi vogliamo essere più in alto possibile e oggi non lo siamo, ma ci sono sicuramente più cose positive che negative.

A MEDIASET

La Roma ha concesso 12 tiri nel primo tempo…

Nel primo tempo non abbiamo fatto una buona prestazione, ma per merito della Juventus, hanno una qualità incredibile, non è demerito nostro, ma merito loro. In questo caso è stato. così.

Avete perso tre scontri diretto… 

Se la guardiamo tranquillamente abbiamo meritato almeno tre pareggi. Manca qualcosa ancora, dobbiamo prendere il bene fatto contro squadre fortissime in Italia ed in Europa. C'è ancora da migliorare.

La Roma è riuscita a rimanere in partita per 90 minuti… 

Sì, io sono d'accordo. Ha fatto un riassunto perfetto, i primi venti minuti loro erano ad un livello altissimo, ma la Roma non è mai uscita dalla partita ed abbiamo avuto la possibilità di pareggiare.

A ROMA TV

L'occasione di Schick sarà un argomento caldo...
"Non dobbiamo guardare solo l'ultima giocata, sono convinto che farà ancora tanti gol per la Roma. Non si può fare un'analisi solo su quest'azione, perché sarebbe limitata. Ci manca qualcosa con tutto quello che creiamo. Non so se sia cattiveria o altro. Dobbiamo lavorare, sarei più preoccupato se non arrivassero le occasioni. Dobbiamo mettere nella testa dei giocatori che il gol deve arrivare quando si creano tante occasioni".

Manca ancora la fame di vittorie che ha la Juve?
"Io guardo negli occhi i giocatori prima del match negli spogliatoi e loro vogliono vincere sempre. Non dobbiamo guardare solo le cose fatte male, ma anche ciò che abbiamo fatto bene. Stiamo parlando di una Juve cattiva che negli ultimi anni ha vinto sempre, ma negli ultimi venti minuti siamo stati quasi sempre in attacco. Questo è positivo e dobbiamo partire anche da qui per continuare sulla nostra strada".