Maurizio Costanzo, responsabile delle strategie comunicative della Roma, è intervenuto ai microfoni di Radio Radio per parlare del progetto dello stadio. Queste le sue parole:

"Sono lieto di annunciare ai tifosi della Roma che avranno presto uno stadio. È importantissimo che una squadra come la Roma abbia uno stadio di proprietà, perché io credo che il successo di una squadra è costruito anche dalla tifoseria. La prima cosa che ho fatto è incontrare le radio. Anche vincere è importante, e io ho una gran fiducia in Mourinho. Da tempo vado dicendo che vorrei una partita vecchie glorie-giovani glorie, io vorrei riviverle, ma non decido io, io propongo. Si deve comunicare senza gridare, comunicare ai diretti interessati. Chi fa comunicazione in una squadra di calcio deve occuparsi della tifoseria. La cosa importante è il rapporto con la tifoseria, abbiamo visto quanto una tifoserie scontenta possa essere negativa. Posso anticipare che la prima settimana di novembre il Costanzo show farà 40 anni, quando fece 20 anni venne tutta la Roma con Capello, spero di poter fare lo stesso con la Roma di Mourinho, e nelle prime file giornalisti e radio".