Stagione due, episodio uno. Oggi comincia la Serie A della Roma Femminile, subito con un big match: al Tre Fontane arriva il Milan. Un avversario importante e una sfida piena di spunti per il primo capitolo di quella che dovrebbe essere la stagione del definitivo salto di qualità giallorosso. Sarà la gara da ex di Giugliano e Ceasar, sarà la prima uscita ufficiale della squadra di Bavagnoli con la rosa rinnovata e l'esordio di Ganz sulla panchina rossonera. La prima di campionato per partire subito forte.

Giugliano e Ceasar: gara da ex

Se le ambizioni della Roma sono cresciute così tanto nell'arco di una sola estate (dal soddisfacente quarto posto, all'obiettivo Champions League) lo si deve anche all'arrivo della nuova numero 10 Manuela Giugliano. Era stata vicina a vestire i colori giallorossi già lo scorso anno, ma la trattativa si è concretizzata quest'anno. Dopo le grandi prestazioni in azzurro al Mondiale, ha già messo in mostra le sue qualità nel Trofeo Luisa Petrucci contro il Psg. Una costante matrice di gioco ed equilibrio in mediana, senza perdere un pallone: per la regista non poteva esserci esordio migliore che contro la sua ex squadra. Insieme a Giugliano è passata in giallorosso anche il portiere Camelia Ceasar: la rumena difficilmente sarà titolare, ma rappresenta un'importante prospettiva per il futuro tra i pali. «Qui il calore dei tifosi è tutta un'altra cosa rispetto a Milano», aveva detto dopo la gara col Psg al Tre Fontane: è già a suo agio nella nuova città e presto sarà protagonista. Ha avuto un pensiero per il pubblico anche l'alleantrice Betty Bavagnoli alla vigilia della gara: «Sono sicura che sarà una gara molto bella - ha detto a Roma Tv - i romanisti che verranno allo stadio si divertiranno». La coach giallorossa arriva  con la piena consapevolezza dell'importanza dell'appuntamento: «Noi abbiamo lavorato molto bene, dal punto di vista mentale e fisico siamo pronte. Poi sarà il campo a darci le risposte». Vietato sottovalutare l'avversario: «Abbiamo rispetto come sempre, loro hanno cambiato tanto come noi ma hanno atlete forti e i ricambi arrivati sono altrettanto forti». Su tutti, il Milan ha cambiato l'allenatore: da Carolina Morace si è passati a Ganz, che schiererà le sue ragazze con il 4-1-4-1. Bavagnoli, non si sposta dal classico 4-3-3.

Le probabili formazioni

Pipitone sarà il portiere, davanti a lei una coppia di centrali che dovrebbe essere composta da Di Criscio e Swaby. Sugli esterni dovrebbe partire Erzen a destra e Soffia a sinistra, ma le due sono intercambiabili. Difficile immaginare una mediana senza Giugliano in regia e Hegerberg a sinistra: l'ultima maglia libera se la giocano Greggi e Bernauer. Il tridente dovrebbe composto dalla brasiliana Andressa sulla destra, Thestrup al centro e l'inarrestable Serturini. Per la prima volta dall'inizio della breve storia di questa squadra il capitano Bartoli salterà una gara di campionato per squalifica: lei sarà in tribuna e la fascia dovrebbe andare a Greggi. Attese, auguri e aspettative: da oggi alle 12.30 comincia la seconda stagione della Roma Femminile, per volare da subito.