La Roma Femminile scende in campo contro il colera in Mozambico. La squadra giallorossa sta infatti sostenendo l'iniziativa del club "Cocoricoo" di Beira, la città più colpita, che ha ceduto il proprio campo e contribuito in prima persona alla costruzione di un nuovo Centro di trattamento per il colera insieme a Medici Senza Frontiere per contenere l'epidemia scoppiata nel Paese. 

"È stato un bellissimo lavoro di squadra" racconta Gabriele Santi, vice coordinatore di MSF a Beira. "Molte delle giocatrici hanno subito danni alle proprie case. Eppure hanno unito le forze e ci hanno dato una grossa mano per costruire il nuovo centro, anche se per un po' non avranno il loro campo per partite e allenamenti."

La Roma Femminile e le sue giocatrici stanno invitando, tramite i propri canali social ufficiali, i tifosi a sostenere l'azione di Medici Senza Frontiere con l'hashtag #ForzaCocoricoo.

È possibile sostenere l'azione di MSF per le popolazioni colpite dal ciclone Idai e dall'epidemia di colera attraverso il Fondo Emergenze di Medici Senza Frontiere