L'intervista

Minami: "Nakata è il mio idolo, voglio dare il suo stesso contributo alla Roma"

Il nuovo acquisto giallorosso: "Sono brava a iniziare l'azione offensiva costruendo il gioco da dietro. Cercherò di offrire sempre prestazioni di alto livello"

Makoto Minami durante la sua prima intervista in giallorosso

Makoto Minami durante la sua prima intervista in giallorosso (Twitter As Roma)

La Redazione
24 Luglio 2022 - 11:53

Minami è una nuova calciatrice giallorossa, il difensore ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2024 ed è la prima giapponese ad indossare la maglia della Roma Femminile. Moeka ha rilasciato la sua prima intervista ai social della Roma, queste le sue parole.

Sulla scelta di venire alla Roma. 
"Ho ricevuto offerte da una serie di club all'estero. Ma ho pensato che la Roma, in particolare, potesse capire meglio il mio stile di gioco. Penso che il modo di giocare della Roma sia perfettamente in linea con il mio, quindi ho deciso di far parte di questa squadra perché credo di poter dare un contributo importante".

Sulla Serie A Femminile.
"Il massimo campionato femminile in Italia da quest'anno sarà una lega professionistica. È successo lo stesso in Giappone, l'anno passato, quindi vedo delle somiglianze dal punto di vista dello sviluppo. Sento che quest'anno il campionato diventerà una competizione molto seguita, da un lato il mio lavoro sarà anche quello di far conoscere il campionato italiano e lo farò puntando a ottenere grandissimi risultati con la Roma".

Sulle caratteristiche tecniche e tattiche.
"In Giappone ero una delle giocatrici più alte, cerco di sfruttare questa mia caratteristica nel gioco aereo, sia in attacco sia in difesa. Sono abile anche a iniziare l'azione offensiva costruendo il gioco da dietro. In fase difensiva, cerco sempre di proteggere la porta dando tutto quello che ho. Sfrutterò al meglio le mie qualità per offrire prestazioni di alto livello".

Sull'esperienza nonostante la giovane età.
"Ho già parecchia esperienza anche se sono ancora giovane. Questo significa che ho ancora molto da imparare, dentro e fuori dal campo. Voglio imparare il più possibile dalla mia nuova squadra mettendo in mostra le mie qualità, voglio aiutare la squadra, dando il massimo e crescendo come calciatrice"

Su Nakata.
"Ho seguito Nakata sin da bambina, quindi so che ha giocato anche alla Roma. Qui ha segnato molti gol ed è stato un giocatore importante per la squadra. Il mio scopo è aiutare la squadra il più possibile, proprio come ha fatto Nakata".

Sulla Champions League.
"Sono impaziente di iniziare, è qualcosa che non posso sperimentare in Giappone, per me è un onore venire alla Roma e poter disputare la Champions League. Cercherò di sfruttare al meglio questa opportunità dando sempre il mio contributo"

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: