L'agente sportivo Davide Lippi, che cura gli interessi tra gli altri di Leonardo Spinazzola e si è occupato l'estate scorsa del trasferimento nella Capitale di Borja Mayoral, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Radio Radio. Tra i vari temi affrontati, anche quelli legati a questi due calciatori della Roma. Di seguito, le sue dichiarazioni:

Su Mayoral.
"Borja è un ragazzo strepitoso, un professionista esemplare e si vede che ha giocato in un grande club come il Real Madrid. È il giocatore che ha fatto la storia del settore giovanile delle merengues, è arrivato a Roma in punta di piedi sapendo di trovare un centravanti di livello come Dzeko. Si è messo sotto a lavorare con umiltà. La Roma ha stipulato un accordo proprio per farlo crescere, ossia un prestito di diciotto mesi con la possibilità di acquisto nei due anni. Sa che deve sfruttare le opportunità quando Dzeko non c'è e lo sta facendo".

Chi ci ha guadagnato di più in quello scambio mancato tra Spinazzola e Politano?
"È sotto l'occhio di tutti chi ci ha guadagnato. La partita che Spinazzola fece subito dopo a Genoa fu davvero quella della svolta. Ha dimostrato di avere grande carattere e personalità".

Come mai Fonseca non si accorgeva della forza di Spinazzola?
"A Roma si è dovuto adattare, ma il suo percorso è stato caratterizzato da tante evoluzioni. A destra aveva qualche problema, però poi alla fine è uscita fuori la grande qualità di Leo".