Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter, ha rilasciato alcune di dichiarazioni all'Ansa dopo il verti di mercato avuto in Cina con Antonio Conte e il presidente Zhang. "Un incontro proficuo, nel quale è emerso una volta di più che la società e il tecnico Conte sono in simbiosi: presto avrà la rosa vera completa per lavorare sui dettagli come vuole e sa fare", ha dichiarato Marotta dopo che il tecnico nerazzurro nei giorni scorsi aveva lamentato l'andamento lento del mercato interista.

"Cerchiamo una punta di esperienza"

Non è un mistero che tra i profili seguiti dai nerazzurri ci sia Edin Dzeko che rientra nell'identikit degli obiettivi di mercato tracciato da Marotta: "Siamo alla ricerca di due punte, una di esperienza e un giovane, perché oggi abbiano solo Lautaro. L'anno scorso c'erano anche Keita e Icardi, ora abbiamo solo un attaccante. La mancanza di fretta nasce anche dalla ponderazione della valutazione dei profili. Poi siamo un pochino a disagio anche perché è l'anno del cambiamento, c'è stato l'arrivo di Conte con le sue idee: di sicuro l'anno prossimo saremo ancora più pronti e allineati".

"Senza fare follie"

"Ogni scelta va fatta e condivisa con Conte, senz'altro, ma dobbiamo anche riconoscere come debbano essere dettate da rispetto di equilibri finanziari ed economici e quindi siamo molto attenti al rispetto del financial fair play. Non possiamo fare investimenti troppo onerosi, rischiamo di ricadere nuovamente nelle griglie dell'Uefa".