La trattativa, in dirittura d'arrivo, tra il Real Betis e la Roma per Pau Lopez continua a tenere banco anche sulla stampa spagnola. I quotidiani andalusi, ovviamente, stanno dedicando anche oggi ampio spazio a questo affare, analizzando sia le richieste del club biancoverde per arrivare alla definitiva fumata bianca, sia gli effetti della cessione del portiere 24enne. ABC de Sevilla, ad esempio, sottolinea come alla base del rallentamento di ieri ci siano soprattutto le modalità di pagamento, che la dirigenza spagnola vorrebbe avvenisse in un numero di rate ridotto (massimo tre e non quattro) o che arrivasse almeno a 25 milioni cash, ma c'è anche chi fornisce ulteriori dettagli sulla negoziazione. Secondo Estadio Deportivo, oltre a 22 milioni e la rinuncia al 50% sulla futura rivendita di Sanabria, il Betis ha chiesto di vedere abbonata l'ultima delle quattro rate dell'acquisto dello stesso attaccante, quantificabile in 1,875 milioni di euro.

Lo stesso quotidiano analizza poi in prima pagina, con il titolo "Grande affare", i benefici della cessione di Pau Lopez e non solo perché consentirà di mettere a bilancio una plusvalenza totale (il 24enne è arrivato a costo zero), ma anche perché diventerebbe la seconda cessione più cara della storia dietro a Fabian Ruiz, venduto al Napoli per 30 milioni di euro, e, bonus inclusi, un gradino sopra a quella di Joaquin al Valencia.