Mancano dieci giorni alla data del 30 giugno che convenzionalmente segna il limite ultimo per i contratti con scadenza 2019. A partire dal primo luglio, i giocatori ai quali non sarà rinnovato il contratto saranno liberi di firmare con una nuova squadra. Sono tanti i giocatori nei cinque maggiori campionati europei a trovarsi in questa situazione. Il pezzo più pregiato è sicuramente Adrien Rabiot del PSG: il centrocampista francese piaceva tanto a Walter Sabatini che in passato ha provato a portarlo alla Roma senza fare i conti con la madre/procuratrice, nota per il suo carattere vulcanico e per avere sempre l'ultima parola sul futuro del figlio. Su di lui si registra il pressing della Juventus.

In Premier League è da monitorare la situazione di Ander Herrera, centrocampista del Manchester United, che nell'ultima stagione non ha trovato molto spazio. Il suo contratto non sarà rinnovato e per aggiudicarsi le sue prestazioni si sono mossi PSG e Atletico Madrid. Sempre dall'Inghilterra arrivano a scadenza Sturridge e Alberto Moreno del Liverpool, freschi vincitori della Champions League, e di Welbeck dell'Arsenal (che piace al Galatasaray).

In attacco, il nome che più accende la fantasia, è quello di Mario Balotelli che dopo 6 mesi a Marsiglia potrebbe tornare in Italia con la maglia del Parma. Sempre nel ruolo di punta centrale spiccano i nomi di Rondon, attaccante del West Bromwich, e Max Cruse, del Werder Brema. In scadenza dal Porto c'è l'algerino Brahimi che in passato era stato accostato alla Roma quando i giallorossi cercavano un esterno d'attacco di piede mancino, oggi piace a Milan e Fenerbache.