Continua a tenere banco in casa Porto il futuro di Hector Herrera. In scadenza di contratto a giugno 2019, il centrocampista messicano è finito nel mirino di numerosi club europei, attratti dalla possibilità di ingaggiare a costo zero il 28enne. Ma c'è anche chi è disposto ad anticipare i tempi, entrando in corsa con un'offerta importante a gennaio per strappare il giocatore alla concorrenza. Secondo il Correio da Manhã, infatti, il Lione è tornato alla carica per il calciatore, già cercato in estate.

La dirigenza portoghese è però preoccupata anche da un altro dossier, quello relativo a Éder Militão. Il difensore brasiliano si è rivelato un acquisto molto azzeccato, ma è finito nel mirino del Manchester United, che necessita di rinforzi difensivi a gennaio. Con una clausola rescissoria di 50 milioni di euro, l'ex San Paolo avrebbe di recente rifiutato di trattare un rinnovo con innalzamento della clausola a 75/80 milioni, facendo scattare l'allarme in casa Porto. Avversario della Roma negli ottavi di finale di Champions League, il club portoghese dovrà affrontare anche il caso Yacine Brahimi, in scadenza tra sei mesi.