All'evento "Euro Start", promosso e organizzato da Aips e Ussi sono intervenuti Giancarlo De Sisti, ex calciatore della Roma e vincitore dell'Europeo con l'Italia nel 1968, Vito Consoli, presidente di Sport&Salute e Gabriele Gravina, presidente Figc:

Le parole di De Sisti

"Ho fiducia nell'Italia di Mancini per l'Europeo, ho visto una squadra in continua crescita nei vari reparti. Con piacere ho capito che l'indisponibilità di qualche giocatore è stata coperta dalla disponibilità di qualche altro che si conosceva di meno. Tutti stanno rispondendo molto bene, c'è da essere ottimisti, ma senza dirlo a nessuno. Mourinho? Ha portato tanto entusiasmo a Roma, quando si inizierà credo che farà cose buone. Metterà tutto il suo slancio e il suo sapere, poi come sempre dovrà essere accompagnato dai risultati. Credo sia in grado di fare bene, auguriamocelo".

Le parole di Cozzoli

"Il ritorno dei tifosi è un messaggio straordinario di ripartenza dello sport e della vita. Siamo tutti emozionati per venerdì, credo lo saranno anche i giocatori. Penso che sarà una grande occasione per l'Italia, saremo al centro del mondo. Aspettiamo i tifosi per l'inizio del campionato. La Roma vuole investire sullo stadio, noi lo abbiamo fatto a nostra volta per rendere l'Olimpico più accogliente e moderno e soprattutto c'è una sorpresa: alla ripresa del campionato partirà il tour dell'Olimpico e tutti i tifosi potranno calpestare l'erba dello stadio. Sport&Salute è pronta da settembre 2020 ad accogliere i tifosi, c'è tanta infrastruttura tecnologica nuova, come le quarantotto termocamere o il tunnel per la rilevazione della temperatura corporea. Le società sono contente di questi investimenti e sono pronte a mettere a punto queste potenzialità".

Le parole di Gravina

"Non è una Nazionale che parte in pole. Non parte con i favori del pronostico perché ci sono selezioni importanti. Partiamo con la convinzione di aver lanciato un nuovo progetto e di avere grande entusiasmo. Quell'energia e l'entusiasmo dei ragazzi ci permetterà di fare un buon percorso. La presenza del pubblico è un messaggio di speranza. La cosa emozionante è rivedere gli spettatori all'interno dello Stadio Olimpico e saremo in mondo visione. Si tratta di un messaggio di speranza per tutti".