Zibì Boniek ha parlato ai microfoni di TeleRadioStereo. L'ex calciatore giallorosso riveste ora il ruolo di presidente della Federcalcio polacca e ha commentato il rendimento di Patrik Schick, decisivo con la sua nazionale, meno efficace con la Roma. Ecco le sue dichiarazioni: "Quella di Schick è una situazione difficile. Il ragazzo ha qualità tecniche importanti ma deve dimostrarlo, in quasi 2 anni con la Roma ha segnato poco, ha i numeri ma se lo consideriamo come attaccante deve segnare. L'attaccante vive di gol non di numeri". Boniek seguirà con attenzione la sfida tra Polonia e Italia di questa sera in Nations League: "Si sono inventati questa competizione e in tre mesi si incontrano le squadre. Una retrocede e non si sa perché. Si diceva fosse una competizione per preparare le nazionali dopo il Mondiale, ma come perdi una partita tutti criticano. Dopo una grande competizione serve rifondare una squadra ma la Nations League non ti dà tempo. La stampa tedesca sta massacrando la nazionale per la sconfitta contro l'Olanda. Il calcio di oggi è così".