Alle 20:45 la Roma scenderà in campo contro la Sampdoria dell'ex Ranieri a Marassi per la trentaquattresima giornata di Serie A. I giallorossi occupano il 7° posto in classifica a quota 55 punti, mentre i blucerchiati il con 42.

La condizione

La Sampdoria è reduce dalla sconfitta per 1-0 in casa del Sassuolo nell'ultimo turno di campionato, che ha interrotto una serie di due vittorie consecutive per i blucerchiati, ottenute ai danni di Hellas Verona (3-1 in casa) e Crotone (1-0 in trasferta nel turno infrasettimanale). Finora al Ferraris i doriani hanno conquistato 23 punti, frutto di 7 vittorie, 2 pareggi e 7 sconfitte nelle 16 partite disputate in casa.

Descrizione tattica

Claudio Ranieri usa come modulo di riferimento il 4-4-2 (o 4-4-1-1) e fa della solidità in fase di non possesso, difendendo piuttosto bassa e stretta, la caratteristica principale della sua squadra. La Sampdoria rinuncia spesso a costruire dal basso e, di conseguenza, a tenere il possesso palla (44,7% di possesso medio e solamente in sette gare ha avuto il predominio). Il più delle volte i blucerchiati cercano di scavalcare il centrocampo cercando di direttamente l'attacco, mentre la manovra si avvale spesso e volentieri del contributo degli importanti esterni. La Sampdoria ha segnato 43 gol finora in Serie A (1,30 a partita) a fronte di 38,5 xG creati, mentre ne ha subiti 47 (1,42 a partita) a fronte di 49,4 xG concessi agli avversari. Quasi la formazione tipo per Ranieri contro i giallorossi, che ha recuperato gli infortunati Keita e Quagliarella, i quali, probabilmente siederanno in panchina. Bereszynski, Yoshida, Colley e Augello davanti ad Audero; Candreva, Thorsby, Damsgaard e Jankto a centrocampo; La Gumina e Gabbiadini in attacco.

Da tenere d'occhio

Oltre a Quagliarella, 11 gol (1 ogni 180') e 1 assist in campionato, ma non al meglio, i giocatori più pericolosi della Sampdoria sono sicuramente gli esterni. I titolari, Candeva (2.148') e Jankto (2.069'), hanno messo a segno 5 reti a testa (stesso numero anche per Keita Balde) e, rispettivamente, servito 6 e 3 assist ai compagni. Hanno quindi preso a parte a 19 gol della squadra (il 44%). Tuttavia, visti gli acciaccati, l'attacco doriano sarà retto da Gabbiadini e, con tutta probabilità, da La Gumina: il primo ha collezionato, a causa di infortuni, solamente 12 presenze in questo campionato (591') e ha a referto 2 reti e 2 assist. Solo 341' invece per il secondo, spalmati in 9 presenze, e nessuna rete per il centravanti classe '96.

I precedenti

La gara di andata tra Roma e Sampdoria è terminata 1-0 per gli uomini di Fonseca, con rete di Dzeko. L'ultimo precedente in casa dei blucerchiati è invece lo 0-0 del 20 ottobre 2019. Sarà la sfida numero 126 in Serie A tra le due squadre: 39 successi della Sampdoria, 51 vittorie della Roma e 35 pareggi. Limitatamente a Marassi, invece, sarà la partita numero 63 e vede i padroni di casa nettamente in vantaggio: 29 vittorie Samp, 10 della Roma e 23 pareggi.