A due giorni dalla semifinale contro lo United a Roma non si parla d'altro, o quasi, del futuro allenatore. Dopodomani, però, la squadra giallorossa sarà di scena a Old Trafford per la settima semifinale europea della storia del club dal dopoguerra a oggi, la seconda negli ultimi tre agli occhi dei più "travagliati" anni. Parola d'ordine, allora, isolarsi, concentrarsi, lavorare verso l'obiettivo. «Testa, cuore ma soprattutto concentrazione!», il tweet di Roger Ibanez, che a Cagliari, nell'ennesima figuraccia di stagione della squadra di Fonseca, ha scontato un turno di squalifica dopo l'espulsione rimediata contro l'Atalanta nel finale di partita. Un messaggio che deve campeggiare nello spogliatoio giallorosso. Anche per dimenticare le terribili ultime prestazioni offerte soprattutto in trasferta e contro avversari di caratura inferiore.

Lo vogliono i tifosi, estremamente delusi dal campionato della Roma, ma sempre al fianco dei colori che sostengono, specialmente guardando al traguardo certamente proibitivo ma non del tutto impossibile. Tifosi sempre vicini, come del resto prima della sfida con l'Ajax, ancora a Trigoria numerosi e in mascherina. O a gennaio prima del derby perso malamente, con la Curva Sud al gran completo. E sarà così anche domani, alle 13.30, fuori dal Centro Sportivo "Fulvio Bernardini", prima della partenza per l'Inghilterra della spedizione romanista, come annunciato ieri.

La squadra ieri si è ritrovata a Trigoria con la consueta divisione in gruppi post partita tra chi ha giocato e chi no. Pedro, Mirante e Calafiori hanno lavorato individuale e non sono tra i recuperabili per la gara europea. Ci saranno Smalling e Spinazzola, ai quali Fonseca ha dato minuti nella trasferta alla Sardegna Arena. Rientreranno diversi titolari tra cui Edin Dzeko, re dei gol di coppa, che ha lanciato la sfida agli ex cugini dello United la scorsa settimana.

Non ci sarà Nicolò Zaniolo, ma si sapeva. Il talento di Massa sta proseguendo il suo percorso di recupero, seppur un po' tardivo a causa del tempo "perso" per il Covid dal numero 22, che ha in programma un altro viaggio in Austria, per la visita già concordata in precedenza (inizialmente per la fine di aprile) e che Zaniolo sosterrà i primi giorni di maggio.

Ieri la Lega Serie A ha reso noto il calendario degli anticipi e posticipi dalla 35ª alle 37ª giornata. Si attendeva soprattutto la data definitiva e ufficiale del derby contro la Lazio, confermata per sabato 15 maggio alle ore 20.45 (dopo che il recupero tra Lazio e Torino è stato fissato per martedì 18 maggio alle 20.30). Nella 16esima giornata di ritorno la Roma ospiterà il Crotone, domenica 9 maggio alle 18 (tre giorni dopo Roma-Manchester United), mentre Inter-Roma si giocherà mercoledì 12 maggio alle 20.45. Da stabilire ancora date e orari dell'ultima giornata di campionato contro lo Spezia nel weekend del 22-23 maggio.