ll papà di Bryan Reynolds ha parlato a Romapress.net dei primi mesi giallorossi del figlio, arrivato nella Capitale nel mercato di gennaio dai Dallas Fc: "Bryan voleva andare in una squadra e restare lì, questo è il fatto che ha fatto la differenza. La Juve era molto interessata, ma sarebbe dovuto andare prima al Benevento in prestito e non sappiamo quanto sarebbe rimasto lì. Bryan non voleva andare in prestito, imparare un sistema di gioco e poi andare via e ripartire per Torino. La Roma gli ha dato una possibilità in prima squadra e oltretutto è un posto che gli piace. Ovviamente è difficile rifiutare la Juve - le parole del padre del classe 2001 -, ma Bryan voleva un nuovo club subito, era fermamente convinto di lasciare Dallas quest'inverno perché avrebbe avuto tempo di adattarsi e di conoscere sia la lingua che la città prima della prossima estate. Riteniamo che sia stata la scelta giusta e che tutto questo sarà una spinta per la prossima stagione. Penso che la prossima estate molti capiranno perché così tanti club, soprattutto in Italia, lo volevano".