Dall'8-0 del '59 alle cinquine degli Anni 80, passando per il 6-2 del '97. Contro gli azzurri lo spettacolo è quasi sempre garantito. Dzeko-Mertens duello in campo tra bomber "storici". Le sfide tra Roma e Napoli dalla A alla Z.

Amadei

Se per tutti Amedeo Amadei è e resterà sempre il bomber del primo Scudetto della Roma, la sua grande carriera è legata anche all'azzurro del Napoli. Non solo perché con la maglia giallorossa agli azzurri ha segnato sei gol in campionato, ma anche perché è stato l'unico nella sfida tra Roma e Napoli ad andare in gol con entrambe le maglie. Dopo aver vinto a Roma "Fornaretto" ha militato per sei stagioni tra gli azzurri: una volta ritiratosi, proprio a Napoli ha iniziato la sua carriera da allenatore.

Bianchi

Ottavio Bianchi è l'unico allenatore ad aver alzato un trofeo sia sulla panchina della Roma, sia su quella del Napoli. Dopo aver vinto uno Scudetto, una Coppa Italia e una Coppa Uefa in azzurro, Bianchi arriva in giallorosso nella stagione 1990-1991 e vince la Coppa Italia e arriva in finale di Coppa Uefa.

Cinquine

Dieci gol in due partite. Questo il bottino messo insieme dalla Roma nelle due sfide casalinghe giocate in Serie A contro il Napoli nelle stagioni 1982/83 e 1983/84: 5-2 e 5-1.

De Sanctis

Portiere del Napoli dal 2009 al 2013, Morgan De Sanctis ha difeso i pali della Roma dal 2013 al 2016: oggi è ancora in giallorosso come vice di Tiago Pinto.

Emerson

Dopo l'infortunio al crociato lo ha costretto ai box per 6 mesi, il 28 gennaio 2001 Emerson esordisce in giallorosso in Roma-Napoli 3-0.

Forestieri

Romani di nascita e romanisti di fede, Carlo Mazzone, Giuseppe Giannini e Matteo Politano sono alcuni dei nati a Roma passati per Napoli.

Gemellaggio

Nonostante le due tifoserie siano state rivali da sempre, a cavallo tra gli Anni 70 e 80 tra Roma e Napoli è intercorso un importante gemellaggio.

Horror

La Roma ha inflitto al Napoli la più pesante sconfitta della sua storia. Il 29 marzo 1959 i giallorossi di Nordhal travolgono 8-0 gli azzurri allenati dal "nostro" Amedeo Amadei. Apre Lojodice, raddoppia Pestrin, che ne fa due come Selmosson, mentre Dino Da Costa firma la tripletta.

Infortunio

Calciando in rete il pallone che vale la doppietta e il definitivo 2-1 contro il Napoli, il 4 ottobre 2009 Francesco Totti si fa male al ginocchio. Resterà in campo, ma i postumi dell'infortunio si faranno sentire per il resto della stagione.

Lungimirante

Prima di passare al Napoli, Vujadin Boskov allena la Roma nella stagione 1992-1993, durante la quale fa esordire in Serie A Francesco Totti.

Mario e Manolas

Saranno due gli ex romanisti tra le fila del Napoli questa sera: Kostas Manolas e Mario Rui.

Manolas contro Dzeko nella gara d'andata @LaPresse

Nela

Simbolo della Roma campione d'Italia, Sebino Nela ha nel Napoli la sua vittima preferita in Serie A: sono tre i gol messi a segno contro gli azzurri con la maglia della Roma, di cui due durante la stagione 1982-1983. Proprio a Napoli gioca due anni, dal 1992 al 1994.

Orlando

Romano e romanista, Alberto Orlando gioca per la squadra della sua città dal 1959 al 1964, e con il Napoli dal 1966 al 1968. In giallorosso firma 4 gol agli azzurri, compresa una tripletta in Coppa Italia in Roma-Napoli 5-0 del 1963.

Petisso

Soprannominato Petisso ("piccoletto") per la statura, Bruno Pesaola milita nella Roma dal '47 al '50 e nel Napoli dal '52 al '60. Allenerà più volte gli azzurri.

Quattro a Quattro

Il 20 ottobre 2007 all'Olimpico va in scena il pareggio casalingo con il più alto numero di gol della storia della Roma (a pari merito con Roma-Catania del 1964): contro il Napoli finisce 4-4.

Restrizioni

Quella di stasera non sarà la prima sfida tra Roma e Napoli a porte chiuse o con restrizioni: la sfida di Coppa Italia nel 2006 si giocò senza pubblico.

Sei a due

La seconda vittoria più larga della Roma sul Napoli in Serie A è il 6-2 del 5 ottobre 1997: segnano Candela, Gautieri, Di Francesco e Balbo, che firma una tripletta. Al termine di quella stagione gli azzurri retrocedono in Serie B.

Testa a Testa

Nella stagione 2016-2017 Edin Dzeko e Dries Mertens si contendono il titolo di capocannoniere della Serie A: a spuntarla è il romanista con 29 gol.

Utopia

Il 5 febbraio 2014 la Roma batte 3-2 il Napoli in casa in semifinale di Coppa Italia, ma al ritorno il 3-0 azzurro ci elimina.

Voeller

Nella partita di fine anno, il 31 dicembre 1988 Rudi Voeller decide Roma-Napoli con un colpo di testa nei minuti finali.

Zaniolo

L'ultimo gol all'Olimpico con la maglia della Roma Nicolò Zaniolo lo segna il 2 novembre 2019 contro il Napoli.