La prima vera settimana di Nzonzi da romanista. Il centrocampista francese arrivato a Trigoria dopo un'infinita telenovela di mercato, in questi giorni comincerà a lavorare avendo come obiettivo quello di mettersi a disposizione della squadra già lunedì prossimo, quando all'Olimpico si presenterà l'Atalanta per l'esordio della Roma in campionato di fronte ai suoi tifosi. Del resto Steven è tornato ad allenarsi solo l'otto agosto scorso, al rientro dopo le meritate e doverose feste per un titolo di campione del mondo conquistato con la sua Francia in Russia. Ma crediamo non sia sbagliato pensare che nei suoi ultimi giorni andalusi, non è che il lavoro atletico e in campo siano stati di quelli propedeutici a un rapido ritorno alla migliore forma, visto che proprio in quei giorni si stava decidendo il suo futuro. Lontano da Siviglia, come aveva chiesto lo stesso giocatore desideroso di misurarsi con una nuova avventura calcistica.

Accontentato. E ora sotto con il lavoro per dimostrare alla Roma di aver fatto bene a puntare su di lui. Oggi il francese sarà presente alla ripresa degli allenamenti. Farà un lavoro personalizzato puntando ad aggregarsi al resto del gruppo per la fine della settimana, cioè il tempo minimo per convincere Di Francesco a inserirlo nella lista dei convocati per la tuttaltro che facile sfida contro l'Atalanta. Sarebbe già un successo, fermo restando che difficilmente sarà preso in considerazione per la formazione che scenderà in campo. Toccherà ancora a De Rossi, ma per la gara successiva, trentuno agosto a San Siro contro il Milan, il francese potrebbe essere negli undici titolari. Si è detto che sarebbe tornato a disposizione dopo la prima sosta del campionato, ma il centrocampista francese vuole accelerare i tempi per costringere Di Francesco ad avere un altro dubbio di formazione.