L'ex attaccante della Roma Fabio Borini, attualmente in forza alla squadra turca del Karagumruk, ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale locale Tamsaha.com. Ecco alcune delle sue parole.

Dopo due anni in Inghilterra, nella stagione 2011-2012 vieni acquistato dal Parma ma vai in prestito alla Roma, con cui segni 9 gol in 24 partite.
"Non avevo mai giocato in Serie A prima. Quindi quella stagione a Roma è stata molto importante per me. Nel mio paese ero conosciuto come il 'ragazzo fuggito dall'Italia per l'Inghilterra', Ma non ero fuggito dall'Italia. Ero andato in Inghilterra, ho imparato l'inglese e sono tornato, volevo dimostrarlo. Ero il più giovane in quella squadra, stava andando tutto molto bene. Ho avuto una grande stagione lì. Eravamo arrivati al punto in cui potevamo qualificarci per le coppe europee, ma purtroppo abbiamo concluso la stagione con 56 punti e il Napoli con 61 punti è andato alla UEFA Europa League. Ma è stata una buona esperienza, ho giocato nella mia posizione naturale".

Poi il trasferimento al Liverpool.
"Mi mancava l'Inghilterra, ma a parte questo, il Liverpool è un ottimo club, anzi è il miglior club del mondo per me, la squadra con il maggior numero di tifosi al mondo. Non si può facilmente dire no quando vengono da te club del genere. Ha avuto un grande effetto su di me e l'ho accettato. Lo stesso mi è accaduto quando sono andato a Milano. Quando il Milan mi ha chiamato, non ho potuto dire di no. Ho conosciuto anche mia moglie a Milano. Ho avuto qualche infortunio, ma mi sono divertito".