Qual è il centrocampista giusto per la Roma lo deciderà Monchi in base a una serie di parametri e, come ha detto in conferenza stampa qualche giorno fa, soprattutto in base alla convenienza dell'operazione. Questo non vieta, però, agli appassionati di giocare coi numeri provando a replicare ciò che il direttore sportivo giallorosso e il suo team fanno ogni giorno durante tutto l'anno: scandagliando gli enormi database del calcio alla ricerca di un giocatore che rispetti i parametri X, Y e Z. 

"Mi piacciono i numeri e mi piace informarmi sulla Roma utilizzando i dati. Faccio il programmatore informatico e il grafico freelance, quindi amo dare una veste grafica valida", ci racconta Edoardo Accivile, che su Twitter ha pubblicato una serie di infografiche sui possibili obiettivi della Roma in mezzo al campo. "Nella lista dei nomi di centrocampisti usciti, ho voluto vedere se ce n'era uno che valeva più degli altri lavorando con i dati di WyScout". 

Per chi non lo sapesse, WyScout è una piattaforma digitale utilizzata da allenatori e addetti ai lavori per la ricerca e lo studio dei calciatori proprio grazie ai dati. Una sorta di Transfermarkt o di Football Manager molto evoluto (ma non sottovalutate il videogioco: ci sono club di serie inferiori che, per non pagare WyScout o altri software, lo usano per cercare giovani talenti). E' stata progettata e realizzata da Wylab, un incubatore per start-up collegate allo sport con sede a Chiavari

"Ho impostato come parametri il ruolo, cioè centrocampista centrale, il valore di mercato, cioè più di 10 milioni secondo Transfermarkt, e le presenze, cioè almeno 25 partite ufficiali la scorsa stagione. Sono usciti 152 calciatori che giocano nei campionati europei, ai quali ho aggiunto Dendoncker perché me lo dava come difensore centrale, per un totale di 153 giocatori". 

E poi? "E poi viene il bello, perché lo studio dei dati permette di scoprire e verificare molte cose. La mia ricerca è partita da un fatto: sentivo ovunque che N'Zonzi ruba molti palloni, volevo controllare che fosse vero. Su 153 giocatori, è il 149° per duelli difensivi. Insomma, tutto meno che un incontrista. Tra le sue qualità c'è lo strapotere di testa e un'ottima regia di centrocampo, ma non si dica che è un incontrista!.

"Invece, Samassekou è un instancabile distruttore del gioco avversario", continua ancora Edoardo. "Riacchiappa tantissimi palloni nella metà campo sua e in quella avversaria: è il 2° su 153 centrocampisti per palloni recuperati".

Tra gli altri lavori di Edoardo Accivile, è sicuramente da segnalare l'analisi degli ammortamenti e dei "costi reali" (sempre per tornare alle parole di Monchi) dei giocatori della Roma, raccolti in un enorme PDF in cui vengono affiancate le spese comunicate dal club in ogni relazione semestrale. Questi di seguito, invece, sono gli altri profili di centrocampisti da lui tracciati e condivisi su Twitter.