Se filtra pessimismo per Smalling, Stephan El Shaarawy, ieri al secondo giorno di allenamento in gruppo, scalpita. Mentre Pedro viene da uno stop relativamente breve, il Faraone ha bisogno di ritrovare la migliore condizione: l'ultima apparizione in gare ufficiali risale a novembre (pochi minuti con la Nazionale), ma non gioca una partita dall'inizio addirittura dal 7 ottobre: 6-0 alla Moldavia, con tanto di doppietta. Comprensibile quindi che il ventottenne di origini egiziane abbia bisogno di mettere benzina nelle gambe: intanto corre sul campo e punta a farsi trovare pronto al più presto; anche perché l'Europa League è dietro l'angolo e la corsa per il quarto posto in Serie A entra nel vivo. Oltre che di Pedro, Paulo Fonseca avrà un gran bisogno anche di El Shaarawy, pubblicamente elogiato da Tiago Pinto per la grande voglia manifestata di tornare a Roma.