Il difensore della Roma Kostas Manolas ha rilasciato una dichiarazione a Il Romanista e agli altri cronisti presenti nel ritiro americano di San Diego prima dell'allenamento mattutino. Ecco le sue parole:

Domani affrontate il Barcellona, impossibile non pensare a quella notte di Champions...
È stato il momento più felice della mia carriera, abbiamo fatto un miracolo con il 3-0. Domani speriamo di fare tutti una bella prestazione, domani conta solo capire se stiamo apprendendo le cose che stiamo facendo in allenamento.

Cosa c'è da migliorare rispetto alla gara con il Tottenham?
Abbiamo preso 4 gol su 5 tiri e dobbiamo migliorare su questo. 

Sei un leader di questa squadra, si tira fuori dal mercato?
L'ho detto tante volte e non voglio ripetermi. Mi sono già espresso su questo.

La partenza di Alisson è una grave perdita per il reparto difensivo?
Forse è stato il migliore dell'anno scorso ma è partito per un'offerta fuori mercato. Speriamo che Olsen e Mirante possano fare bene.

Come ha visto Olsen in questi primi allenamenti?
L'ho visto abbastanza bene ma si vedrà meglio in partita.

De Rossi ha detto che il vento è cambiato, è vero che c'è un progetto diverso?
Per me non è facile pensare di andare via dalla Roma perchè ho tutto qui e sto bene. Io vedo che i giocatori che non vogliono andare via, per Alisson c'è stata un'offerta irrinunciabile. Se qualcuno vuole andare via può andare via, non si trattiene contro la sua volontà?

C'è la possibilità di cancellare la sua clausola?
Non ne abbiamo mai parlato, il direttore è tranquillo con me.

Come si fa ad evitare i cali nel corso della stagione?
Dobbiamo essere concentrati in tutte le partite e dobbiamo entrare in campo con la stessa cattiveria mostrata in Champions. Sarà importante anche la spinta con i nostri tifodsi

La partita con il Barcellona ha abbastanza ha cambiato il rapporto con i tifosi?
Siamo consapevoli che siamo forti ma è cambiata la mentalità della Roma che può affrontare a viso aperto ogni avversario.

Cosa serve alla Roma sul mercato? Che idea ti sei fatto sul caso Malcom?
Io non ho priorità sul mercato, se ne occupano il direttore e l'allenatore. Per il caso Malcom: lui ha deciso di non venire alla Roma e di andare al Barcellona, può continuare là.

Domani lo saluterai?
Non lo conoscevo prima, non conoscevo il suo nome e non c'è motivo per salutarlo.