In sede alla conferenza stampa di presentazione della nuova partnership con La Molisana è intervenuto anche il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni. Quando gli è stato chiesto quale fosse la posizione della società ne confronti dell'Inchiesta Rinascimento e la situazione dello Stadio ha risposto così:

"Veniamo da alcune settimane di forte attenzione mediatica nei confronti di quella che i media hanno definito "Indagine sullo Stadio della Roma" e non lo è. Si chiama "Inchiesta Rinascimento" e come ha detto la Procura il progetto dello stadio non è viziato e la Roma ha il diritto di vedere portato a termine un procedimento che è passato per la Conferenza dei Servizi, revisionato da almeno 27 uffici amministrativi che fanno capo a 4 enti che ben conoscete. E' giunto al termine e visto che chi indaga non ha elementi per ritenerlo viziato, noi manteniamo la fiducia e vogliamo vederlo realizzato il prima possibile, non solo per la nostra Società ma anche nell'interesse dell'industria calcio e intrattenimento nella quale operiamo".