Nella quindicesima giornata di Serie A la Roma ha battuto 1-0 la Sampdoria, consolidando il terzo posto in classifica e guadagnando qualche punto su alcune delle inseguitrici (Sassuolo e Lazio). Nonostante sia stata una vittoria di misura, la Roma ha ampiamente meritato i tre punti. E questo appare chiaro analizzando le statistiche.

Già solo leggendo il dato relativo al possesso palla si ha una sintesi piuttosto accurata dell'incontro: 64% per la Roma contro il 36% avversario. Dzeko e compagni, come dichiarato anche da Fonseca nel post-partita, hanno tenuto sempre il pallino del gioco, rischiando poche volte nell'arco dei 90 minuti. Il dato relativo ai tiri sembra sottoscrivere le parole del tecnico portoghese: 16 quelli effettuati dalla Roma (di cui 8 in porta, compresa la traversa di Smalling) contro i 4 (2 nello specchio) avversari. I giallorossi hanno totalizzato 12 occasioni da gol, mentre ne hanno subite solamente due. Delle 42 azioni offensive dei padroni di casa 17 (il 40%) sono partite dalla fascia destra. Sul piano della costruzione del gioco la Roma non ha lasciato scampo alla squadra di Ranieri: 509 a 222 il conteggio dei passaggi riusciti, con una percentuale di riuscita dell'85%

Nelle statistiche relative ai singoli calciatori spiccano su tutti Edin Dzeko, Lorenzo Pellegrini e Henrick Mkhitaryan. Tutti hanno calciato in porta in due occasioni e hanno avuto nelle loro mani (anzi, piedi) tre occasioni da gol. Il numero 7 è il migliore per conclusioni totali tentate (5) e passaggi chiave riusciti (sempre 5). I numeri confermano anche il protagonismo del 77 armeno sulla trequarti: Mkhitaryan è il calciatore con il maggior numero di passaggi riusciti nella trequarti avversaria (15) ed è tra gli uomini di Fonseca quello che ha percorso in campo il maggior numero di chilometri: 11.235. Merita la menzione anche Gianluca Mancini, leader nei recuperi (13) e per passaggi riusciti (83) a pari merito con Roger Ibanez. Il brasiliano è anche il giocatore che ha giocato più palloni nel corso dell'incontro (108). A sorpresa Chris Smalling è il calciatore con la percentuale più elevata nel rapporto tra passaggi tentati e riusciti (95%) davanti a Gonzalo Villar "fermo" al 93%, ma con 25 minuti in meno a disposizione. Lo spagnolo è però primo per dribbling riusciti (4). Non può non essere citato Rick Karsdorp. Con l'assist di ieri, secondo consecutivo, il terzino olandese è diventato il miglior difensore assist-man della Serie A portandosi a 4 totali, alla pari di Biraghi.