Contro l'Atalanta la Roma ha visto due volte in faccia il baratro della Serie B e per due volte ne è uscita vittoriosa. Contro l'Atalanta l'eliminazione dalla Coppa Italia nel settembre del 2000: da quella sconfitta nacque la squadra che vinse il Tricolore il 17 giugno. Contro l'Atalanta il sorpasso sull'Inter e il sogno scudetto, svanito appena due settimane dopo. Dalla A alla Z, l'alfabeto della sfida tra Roma e Atalanta.

Amadei

Prima di diventare il bomber del primo Scudetto romanista, Amedeo Amadei ha avuto una parentesi tra le fila dell'Atalanta. Dopo aver esordito a poco più di 15 anni in Serie A con la maglia della Roma, Fornaretto viene ceduto in prestito ai neroazzurri, con cui gioca la stagione 1938-1939. Di ritorno da Bergamo, Amadei rimane in giallorosso fino al 1948.

Bomber

Prima del 2001, il 6 maggio era già impresso nei cuori romanisti per il Roma-Atalanta andato in scena quel giorno nel 1979. Alla 29a giornata i giallorossi sono impantanati in zona retrocessione e contro i nerazzurri serve un punto per evitare il peggio. La Roma va avanti, ma a mezz'ora dal termine l'Atalanta vince 2-1. Al 17' della ripresa la svolta: Pruzzo pareggia i conti e si lancia in una folle corsa sotto la Sud. Con quel 2-2 i giallorossi si salvano e guardano al futuro: sta per nascere la grande Roma degli anni Ottanta.

Roberto Pruzzo festeggia il gol del 2-2 che vale la salvezza durante Roma-Atalanta del 1979

Cassano

Un altro scontro salvezza. Nell'annus horribilis 2004-2005 la Roma si gioca la permanenza in Serie A alla penultima giornata. Si va a Bergamo senza Totti squalificato: tocca al tandem Cassano-Montella. È proprio il talento barese a salvare la Roma: è suo il gol dell'1-0 che vale aritmeticamente la salvezza della squadra giallorossa.

Difensori

Nella lunga storia di scambi tra Roma e Atalanta, sono moltissimi i difensori che hanno vestito entrambe le maglie, soprattutto negli ultimi anni. Da Simone Loria a Rafael Toloi, da Zukanovic a Mancini, l'ultimo centrale doppio ex è Roger Ibanez, arrivato nella Capitale da Bergamo nel gennaio 2020.

Esterno

Divenuto uno dei perni della Roma di Fonseca, Leonardo Spinazzola si presenta al grande calcio giocando nell'Atalanta. Dopo aver vestito il nerazzurro nella stagione 2014-2015, è nel biennio 2016-2018 che trova la sua consacrazione in Serie A. Dopo un anno alla Juve, passa alla Roma nell'estate 2019.

Figurina

Portiere tra le altre di Roma e Atalanta, Pier Luigi Pizzaballa è ricordato per la sua figurina dell'album Panini 1963-64, introvabile nei primi mesi perché a causa di un infortunio il portiere non potè farsi fotografare.

Gasp!

Contattato dalla Roma per il dopo-Ranieri nell'estate del 2019, Gian Piero Gasperini rifiuta l'offerta per rimanere alla guida dell'Atalanta.

Hijo del viento

Soprannominato Figlio del vento per la sua grande velocità, Claudio Caniggia arriva nel 1989 all'Atalanta dopo la stagione d'esordio al Verona. Tre anni dopo passa alla Roma, dove resta per due stagioni senza particolari soddisfazioni.

Ivan

Acquistato nell'estate del 2001 dall'Atalanta per 27 miliardi di lire, Pelizzoli rimane il portiere più pagato della storia della Roma fino al 2019 quando arriva Pau Lopez per 23,5 milioni di euro.

Legame

Nonostante oggi le tifoserie di Roma e Atalanta siano rivali, dalla fine degli Anni 70 alla metà degli 80 Cucs e Bna (Brigate Neroazzurre) erano legate da un forte gemellaggio, interrottosi nel 1984.

Manita

Il 14 dicembre 1952 la Roma da neopromossa batte l'Atalanta a Bergamo 5-1. Decidono Pandolfini, Merlin, due gol di Galli e l'autorete di Roncoli.

Nubifragio

Sotto la pioggia battente di Bergamo, la Roma di Fabio Capello il 7 gennaio 2001 mette un altro tassello per lo Scudetto. I giallorossi battono l'Atalanta 2-0 grazie ai gol di Delvecchio e Tommasi, che esulta con il pugno al cielo.

Tommasi esulta dopo il gol del 2-0 contro l'Atalanta il 7 gennaio 2001

Oneroso

Arrivato a Roma dall'Atalanta nell'estate del 2018 per 20 milioni più 10 di bonus, Bryan Cristante è l'affare più oneroso concluso tra i due club.

Prandelli

Dopo aver trascorso sei stagioni da giocatore dell'Atalanta, una volta appesi gli scarpini al chiodo Cesare Prandelli inizia la sua avventura in panchina proprio a Bergamo. Nel 2004 arriva a Roma, ma dei gravi problemi familiari lo costringono alle dimissioni.

Quattro a zero

Nell'ultima partita di Liedholm sulla panchina della Roma, il 15 maggio 1997 i giallorossi schiantano 4-0 l'Atalanta a Bergamo grazie a Di Biagio, Balbo, il primo gol su punizione di Totti e alla rete di Thern.

Reazione

La gloriosa stagione 2000/2001 non inizia nel migliore dei modi: il 22 settembre del 2000 la Roma perde 4-2 con l'Atalanta e esce dalla Coppa Italia. Dopo una dura contestazione a Trigoria inizia la scalata che si conclude con il Tricolore.

Sorpasso

Dopo l'insperato pareggio tra Fiorentina e Inter della sera prima, l'11 aprile del 2010 la Roma completa la rimonta sui nerazzurri superandoli in vetta alla classifica grazie al 2-1 sull'Atalanta firmato Vucinic e Cassetti.

I giocatori della Roma festeggiano la vetta della classifica dopo il 2-1 sull'Atalanta l'11 aprile 2010

Totti

Francesco Totti è il miglior marcatore della sfida tra Roma e Atalanta in Serie A con 8 gol in. Seguono Doni (7), Denis (6) e Montella (5).

Una

Nelle 10 volte che ha affrontato l'Atalanta in Serie A con la maglia della Roma, Edin Dzeko ha ottenuto la vittoria una sola volta, il 20 agosto 2017. Nelle altre nove sfide sono arrivati 4 pareggi e 5 sconfitte. Sono 5 i gol segnati dal bosniaco ai nerazzurri: il primo nell'1-1 del 15 aprile 2017, poi nell'1-2 dell'Olimpico del 6 gennaio 2018, la doppietta nel 3-3 del 27 gennaio 2019 e la rete del momentaneo 1-0 segnata lo scorso 15 febbraio (2-1).

Vivaio

Roma e Atalanta possono vantare due dei migliori settori giovanili d'Italia. Marco d'Alessandro e Alessio Cerci, cresciuti nel vivaio giallorosso, sono passati nel corso della loro carriera da Bergamo: il primo dal 2014 al 2017, il secondo nella stagione 2008-2009.

Zero

Nelle due occasioni in cui ha affrontato l'Atalanta da quando siede sulla panchina della Roma, Paulo Fonseca ha ottenuto zero punti: nella gara d'andata della scorsa stagione i neroazzurri si sono imposti 2-0 all'Olimpico; al ritorno, nonostante il vantaggio firmato romanista firmato Dzeko, è finita 2-1 per i padroni di casa.