Il quotidiano spagnolo Marca esalta l'operato di Monchi. Il direttore sportivo della Roma, prima ancora della fine di giugno e dell'inizio ufficiale del calciomercato, ha piazzato nove colpi in entrata: Coric, Marcano, Cristante, Kluivert, Mirante, Zaniolo, Santon, Pastore e Bianda (atteso oggi a Roma). Ad oggi nessuno in Italia e forse in Europa, come ci ha tenuto a sottolineare lo stesso Monchi durante la presentazione di Pastore, ha mosso tanti giocatori sul mercato. Lo stesso Marca ha ricordato come il ds l'anno scorso fosse arrivato a Roma con la fama di "Re Mida" che trasforma in oro tutto quello che tocca ma "dopo un primo mercato che non ha rispettato le aspettative", dice il quotidiano spagnolo, "quest'anno affronta la sua seconda estate romana con il desiderio di migliorare i risultati della scorsa stagione e si è mosso in anticipo". Nella lista degli acquisti spiccano i nomi di Pastore ("che arriva dal PSG dove non ha reso a livello sperato") e Kluivert ("una scommessa") e a fronte dei tanti acquisti solo partiti Nainggolan, Skorupski e Tumminello. "In due stagioni in Italia" - riporta ancora Marca - "Monchi ha speso 188,3 milioni di euro e ne ha incassati 209 con un bilancio a favore del club di circa 20 milioni", rinforzando la squadra con un occhio sempre attento ai conti.