Battendo lo Young Boys all'Olimpico la Roma si è assicurata il primo posto nel girone A di Europa League con una giornata d'anticipo. La vittoria del raggruppamento non impedirà ai giallorossi la possibilità di trovare una delle squadre scese dalla Champions ai sedicesimi ma, oltre a far sì che l'ultima gara nel gelo di Sofia sia poco più che un allenamento, ha aumentato gli introiti del club dalla competizione.

Il solo successo contro gli svizzeri ha dato un valore significativo. Per ogni vittoria in Europa League l'Uefa garantisce una cifra di 570mila euro (sono 190mila quelli per i pareggi); se la Roma avesse passato il turno da seconda, si sarebbe assicurata altri 500mila che saranno invece il doppio in virtù della leadership acquisita. Prendendo la gara di ieri come determinante per questo traguardo dunque, aver battuto lo Young Boys vale 1.07 milioni di euro. Questi si aggiungono a quelli ottenuti con le tre vittorie e un pareggio precedenti (1.9 milioni), ai 2.75 milioni garantiti dalla partecipazione alla fase a gironi e ai 500mila euro ottenuti con la qualificazione ai sedicesimi. Senza fare riferimento ai premi per il ranking e i diritti tv quindi (saranno assegnati al termine della stagione) il cammino in Europa League è valso alle casse giallorosse un totale di 6,22 milioni di euro.