Luca Bergamo, vicesindaco di Roma, è intervenuto ai microfoni dell'Ansa rilasciando alcune dichiarazioni sulle verifiche aggiuntive che l'amministrazione capitolina effettuerà sull'iter di approvazione del nuovo stadio della Roma: "Se le procedure non sono messe in discussione, perché non si dovrebbe fare? Le previsioni non si fanno mai, c'è un'indagine della magistratura in corso, io la rispetto e se ci sono comportamenti illeciti verranno sanzionati. Stiamo facendo verifiche attente su tutti i procedimenti per accertare che siano stati svolti correttamente, fatto che per il momento nessuno ha messo in discussione". Bergamo poi prosegue: "Se fatto in un certo modo, se le misure di prevenzione idrogeologica e i ragionamenti fatti sulla mobilità stanno dentro una logica di città resiliente. Dopodiché ogni cosa si può fare meglio, ma la risposta è sostanzialmente sì. Se, e scopriremo a breve, non ci sono vizi sulle procedure e dall'altra parte c'è un soggetto imprenditoriale che ha la capacità economica di farlo, si fa".