L'episodio

VIDEO - La rissa e l'espulsione: quando Pinto infiammava Porto-Benfica

In una ripresa risalente a "O Clássico" del dicembre 2017 si vede il nuovo dirigente della Roma infuriarsi contro l'arbitro per il cartellino rosso mostratogli

Il momento in cui gli animi si surriscaldano e inizia la rissa in campo

Il momento in cui gli animi si surriscaldano e inizia la rissa in campo

La Redazione
19 Novembre 2020 - 13:46

Nel pomeriggio di ieri, 18 novembre, la Roma ha svelato il nome del suo nuovo direttore generale: Tiago Pinto. Il 36enne è arrivato in giallorosso dopo un infinito toto-ds, che ha visto una molteplicità di nomi accostati alla poltrona sulla quale alla fine si siederà il portoghese. L'ex dirigente del Benfica può contare su un roseo passato, nel quale ha portato il club portoghese a vincere cinquantuno trofei.

Ma c'è anche un episodio particolare. Nel corso de "O Clássico", ovvero il match tra le due squadre più titolate del Portogallo: il Benfica e il Porto, Tiago Pinto è stato cacciato dal campo dall'arbitro Jorge Sousa in seguito ad una rissa. Un filmato della gara mostra un inferocito Pinto inveire contro direttore di gara e quarto uomo per la sanzione comminatagli, per poi rifiutarsi di lasciare il terreno di gioco. La reazione era probabilmente diretta causa dei cartellini mostrati a distanza di due minuti al calciatore del Benfica Zivkovic, che avevano costretto la squadra di Lisbona a disputare gli ultimi dieci minuti della gara in inferiorità numerica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA