Nessuna offerta è stata ancora recapitata a Trigoria per Radja Nainggolan. Partiamo da questa certezza. Questo non vuol dire che il calciatore belga, che negli ultimi mesi (mancata convocazione per i Mondiali e interviste rilasciate in ordine sparso incluse) non sta vivendo un periodo proprio roseo nella Capitale, rimarrà alla Roma. Anzi, il futuro è tutto da scrivere. Perché la società giallorossa a fronte di un'offerta congrua (leggasi 35-40 milioni) lo lascerebbe partire, complici alcune considerazioni di varia natura e nonostante il rinnovo recente.

In primis l'età (nonché l'ingaggio) del giocatore, che ha 30 anni e nonostante abbia sempre risposto sul campo (e nelle interviste), non ha mai nascosto qualche eccesso nella vita privata. La Roma, poi, sta cercando centrocampisti: uno l'ha trovato ed è un azzurro di grande prospettiva, Cristante. L'altro è Ziyech, sul quale c'è ancora da lavorare. Per Nainggolan, comunque, attualmente c'è stato poco più di nulla dalla Cina, con qualche mediatore interessato, ma è tornata di moda l'Inter, dove Spalletti (qualche contatto c'è stato) lo aspetterebbe a braccia aperte. Al momento però i nerazzurri (che hanno già perso Rafinha e Cancelo) sono bloccati: devono vendere prima di acquistare. E proprio dopo aver ceduto, un nome come quello del numero 4 romanista potrebbe fare al caso di una piazza nella quale è tornato entusiasmo, ma che qualcuno perderà ancora.

Nessuna novità sul fronte Alisson. Nessuna offerta, per ora, per il pezzo più pregiato della Roma. L'impressione, però, dopo le parole del brasiliano in ritiro con la Seleçao, è che più di qualcuno potrebbe presentarsi con una proposta indecente per tutti: Liverpool, Real Madrid e Chelsea i nomi noti. Alisson vorrebbe risolvere la questione entro breve, ma i tempi potrebbero non essere maturi, specialmente di fronte al silenzio che continua a regnare, almeno quanto a offerte concrete pervenute sulla scrivania, o lo smartphone, di Monchi. Difficile tuttavia che da Trigoria decidano di mollare la presa per meno di 70 milioni. Insomma, il balletto è iniziato. E il mercato è ancora maledettamente lungo.