Novità in casa Roma. La società giallorossa ha comunicato che il Consiglio d'Amministrazione ha varato un aumento di capitale di 60 milioni, arrivando a un massimo di 210 con scadenza a dicembre 2021. Sono stati inoltre immessi altri 15 milioni.

Viene poi affrontata la questione legata al peggioramento dei dati legati al fatturato a partire dal 2019: "Le differenze negative registrate rispetto al precedente esercizio sono dovute alla partecipazione alla UEFA Europa League, che ha generato ricavi significativamente inferiori rispetto a quelli ricevuti per la partecipazione alla UEFA Champions League, a minori ricavi per sponsorizzazioni, ed a minori plusvalenze realizzate nel corso delle sessioni della campagna trasferimenti, solo parzialmente compensati dalla riduzione dei costi, in particolare del costo del personale tesserato. Inoltre, l'esercizio 2019/20 risente degli impatti derivanti dalla diffusione del virus COVID-19 e dalle conseguenti misure restrittive per il suo contenimento emanate da parte delle autorità pubbliche delle aree interessate, che hanno caratterizzato lo scenario nazionale e internazionale a partire dal mese di gennaio 2020".