Paulo Fonseca, allenatore della Roma, ha rilasciato le consuete dichiarazioni post partita al termine della gara vinta con la Fiorentina:

Fonseca a Sky Sport

Cinque vittorie e un pari nelle ultime sei, cosa le è piaciuto di più stasera?
"Partita difficile, la Fiorentina non perdeva da 6 partite, ha fatto sempre buoni risultati contro le big. Si tratta una squadra che chiude bene gli spazi, oggi abbiamo fatto una buona partita, abbiamo creato tante occasioni per fare gol. Vittoria importante"

Il gol di Milenkovic è uguale a quello di De Vrij. Come mai si è ripetuto l'errore?
"Abbiamo sbagliato, così come con l'inter. Loro comunque non hanno avuto tante occasioni se non su palle ferme. Durante la stagione non abbiamo mai avuto problemi sulle palle ferme, in queste partite sì. Vedremo come correggere questi errori"

Le vicende societarie tolgono tranquillità alla squadra?
"No, la squadra è in fiducia e sta giocando bene. Le vicende societarie non sono un problema, dobbiamo pensare solo al campo e alla partita con il Torino"

Siete più pazienti e fisicamente la Roma mi sembra che stia finendo in crescendo fisicamente.
"Sì, più si gioca e meglio si sta dal punto di vista fisico. Siamo più pazienti, a volte possiamo verticalizzare subito, ma penso che siamo stati bravi a trovare gli spazi contro una squadra brava a chiuderli. Abbiamo creato con pazienza molte azioni da gol".

Molte squadre si poggiano su giocatori avanti nell'età. La Roma ha una grande fortuna, avendo Zaniolo. Può essere costruita una squadra intorno a lui?
"Zaniolo ha grande qualità, ma non dimentichiamoci che è giovanissimo. Dobbiamo lasciarlo crescere normalmente, perché ha grande qualità. Può essere un calciatore molto importante per la Roma"

Tornerà titolare a Torino?
"Vediamo. C'è un problema, che in questo periodo non ci stiamo allenando, ma recuperiamo soltanto. Ed è più difficile per Zaniolo, che viene da un infortunio del genere"

Fonseca a Roma TV

Nelle ultime sei partite una vena offensiva ritrovata.
"Sì abbiamo le opportunità in più. Giocare contro la Fiorentina non è facile, non hanno perso nelle ultime sei, fanno sempre gol contro le grandi squadre in trasferta, perché sono una squadra che gioca bene e chiude bene gli spazi".

Nel secondo tempo la Roma si è presa la vittoria con carattere?
"Sì, non abbiamo sofferto molto, abbiamo preso gol soltanto da palla ferma. Abbiamo fatto bene in fase difensiva, abbiamo pressato e bene e siamo stati reattivi una volta persa palla. Abbiamo recuperato tanti palloni, ma penso che offensivamente, contro una squadra come la Fiorentina, non è facile creare occasioni da gol e trovare spazi e noi l'abbiamo fatto".

Un altro gol su calcio d'angolo.
"Non è normale sbagliare da palla inattiva, durante la stagione non ci è successo quasi mai, ma abbiamo sbagliato contro l'Inter e oggi. È una cosa su cui dobbiamo lavorare e correggere. In questo modulo abbiamo la possibilità di pressare più in alto e fare un tipo di copertura alta, in cui i nostri centrali sono forti. Kolarov e Mancini poi hanno qualità e quando gli avversari si abbassano abbiamo la possibilità di far avanzare questi giocatori".

Da quale reparto si aspettava che facesse un po' meglio?
"A volte possiamo far circolare la palla più velocemente, magari giocandola più avanti e trovare la squadra avversaria più aperta: lo abbiamo fatto nel primo tempo. Poi non mi è piaciuto il gol che abbiamo preso, dobbiamo continuare a lavorare su questo e fare meglio, anche perché è lo stesso errore commesso con l'Inter".