Pur senza entrare nello specifico, Fonseca ha annunciato che per contro la Spal (fischio d'inizio alle 21:45) farà respirare qualcuno dei giocatori che ultimamente hanno mostrato qualche segno di stanchezza. Probabile che dopo aver visto la stessa squadra partire dall'inizio per due gare di seguito, stavolta saranno almeno cinque, forse sei, se non sette i cambi nella formazione iniziale. In porta giocherà Pau Lopez, Mirante non è ancora a posto e i due portieri di riserva saranno Fuzato e Cardinali. In difesa dando per scontato il rientro di Smalling e considerando le assenze di Ibanez e Fazio, stavolta potrebbe anche essere il turno di Cetin, per dar modo a Kolarov di riprendere fiato. Mancini probabilmente sarà invece chiamato agli straordinari. Sulle fasce Peres non sembra particolarmente provato e con l'Inter è stato tra i più brillanti, a stavolta potrebbe toccare a Zappacosta, mentre a sinistra toccherà ancora a Spinazzola. In mezzo al campo Fonseca può scegliere tra tante alternative. Probabilmente Cristante sarà in campo dall'inizio, al suo fianco se Diawara e Veretout dovessero avere un turno di riposo resterebbero Villar o al limite Pastore a contendersi il posto. Davanti Kalinic potrebbe avere un'altra chance, alle sue spalle Fonseca ha fatto capire che i due scudieri Pellegrini e Mkhitaryan potrebbero aver bisogno di rifiatare. Nel caso in cui mancassero toccherebbe a Perez e Perotti, oppure lo stesso Pastore.

Le probabili formazioni

Spal (4-4-2): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi, Reca; D'Alessandro, Missiroli, Dabo, Strefezza; Petagna, Floccari
A disposizione: Thiam, Meneghetti, Felipe, Salamon, Tomovic, Tunjov, Sala, Castro, Valoti, Cerri, Di Francesco, Murgia
Allenatore: Di Biagio

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Smalling, Cetin; Zappacosta, Cristante, Villar, Spinazzola; Perez, Perotti; Kalinic
A disposizione: Cardinali, Fuzato, Kolarov, Peres, Pellegrini, Veretout, Zaniolo, Pastore, Diawara, Dzeko, Mkhitaryan, Kluivert
Allenatore: Fonseca