La perturbazione giunta a sferzare vaste aree del Nord Italia con violenti nubifragi, a cavallo fra giovedì e venerdì, e scesa fra venerdì e sabato ad apportare forti temporali anche su molte zone del Centro-Sud, si trova ora centrata sullo Ionio, e nella giornata odierna apporta residue condizioni di instabilità solo sulle regioni più meridionali del Paese: la Campania ne risulta interessata limitatamente al salernitano, mentre sul golfo di Napoli il tempo si mantiene stabile e soleggiato, con cielo al più solcato da innocue velate stratificazioni per la presenza di nubi alte e stratificate di scarsa consistenza.

Le temperature, dopo la momentanea e relativa flessione registrata ieri, oggi tornano a rialzarsi su valori da piena estate, con massime pomeridiane a Napoli sui 30/32°C; valori durante la gara sui 25/27°C, con clima serale quindi abbastanza afoso. Venti dai quadranti settentrionali a tratti vivaci durante il ciclo diurno, deboli in serata.