Un gruppo di piccoli azionisti della AS Roma SPV LCC, cui fa capo il controllo della Roma, avrebbe fatto causa a James Pallotta. La notizia arriva dagli Stati Uniti dove il sito law360.com, specializzato in legge e analisi finanziaria, riporta anche la natura dell'azione legale intrapresa nello stato del Delaware. Al momento né la Roma né Pallotta hanno commentato la vicenda.

Secondo gli azionisti Daniel Feldman e Jonathan Wyatt Gruber, Pallotta avrebbe "spazzato via" gli interessi dei soci di minoranza nella trattativa per la cessione della Roma al magnate texano Dan Friedkin. Il passaggio di proprietà non è andato a buon fine a causa dello scoppia dell'emergenza Covid ma il dialogo non è chiuso del tutto, come ribadito anche dal rapporto sul bilancio semestrale redatto dal club nei giorni scorsi.