Angelo Di Livio dice la sua sulla possibile ripresa del campionato: «Non avrebbe senso. La Roma riparta da Fonseca a Zaniolo». L'ex calciatore cresciuto nel vivaio giallorosso ha rilasciato un'intervista al Corriere della Sera. Ecco un estratto delle sue parole.

Il calcio deve riprendere?
«Non dovrebbe. Chi si prenderà le responsabilità di rimandare una squadra in campo? Ci saranno mille controlli ma il calcio è uno sport che prevede il contatto fisico».

La Roma che certezze ha?
«Un grande allenatore: Fonseca. In questi anni si è cambiato troppo, stavolta c'è l'allenatore giusto, che dovrà rimanere a lungo».

Dopo lo stop sarebbe una Roma più forte?
«Sì, perché rientreranno Diawara e Zaniolo».

Il quarto posto sarebbe alla portata di questa Roma?
«La differenza con l'Atalanta è tanta. Punterei sulla prossima stagione, con Zaniolo e Pellegrini che devono prendersi più responsabilità».

Che mercato sarà?
«Di prestiti, con pochissimi soldi. Lo potranno fare i club più ricchi. La Roma deve confermare quelli che ha e trattenere Smalling e Mkhitaryan».

Che pensa del taglio degli stipendi?
«I calciatori della Roma si sono dimostrati grandi uomini. Aiutare la società e i dipendenti nel momento del bisogno è una cosa bellissima».