Nostalgia Dzeko che dalla quarantena ha voluto rivolgere un saluto alla sua città natale Sarajevo. Il bomber bosniaco è molto legato alle sue radici bosniache: "Mi manca la mia città, ora forse più che mai. Mi mancano i miei genitori, mi mancano i miei amici, mi mancano le tue strade", ha scritto su Instagram.

Chi lo conosce bene sa che una volta terminata la carriera il suo sogno sarebbe quello di tornare a vivere a Sarajevo. Ma questi sono giorni speciali per la città, non solo per la quarantena da Covid, perché ricade anche l'anniversario dell'assedio di Sarajevo durante la guerra jugoslava: "Un giorno tutto questo sarà passato e non vedo l'ora di vederti di nuovo - continua Dzeko - perché la mia anima si nutra, ti respiri a pieni polmoni, mentre mi tieni tra le tue braccia .Ti amo città mia, buona giornata!".