Dopo un passato al centro dell'attacco della Roma, il direttore sportivo del Bayern Leverkusen Rudi Völler ha parlato di Schick, Dzeko e Zaniolo ai microfoni di Tele Radio Stereo. 

È difficile essere il numero 9 della Roma?

"Sì. Quando vinci a Roma è tutto bellissimo perché tutti ti vogliono bene. Poi se perdi tre volta di fila diventa pericoloso. Questo fa parte del gioco. Tutto è un po' esagerato nel positivo e nel negativo".

Su Dzeko:

In Germania ha vinto lo scudetto quando ancora era molto giovane, è un grandissimo calciatore. È un numero nove di una classe sopraffina, ce ne sono pochi al mondo come lui".

Come vedi Schick al Lipsia?

"Lo seguivo già da prima che andasse alla Roma, anche noi avevamo fatto un pensierino sul portarlo qua. Con la maglia del Lipsia sta giocando bene, lui vive molto la pressione e questo a volte può essere controproducente. In Germania sono felici di lui".

Che ne pensi sulla situazione stadi in Italia?
"In Germania abbiamo avuto la fortuna di avere la spinta dei Mondiali nel 2006. Io sono curioso del futuro stadio della Roma. Con tutto il rispetto per l'Olimpico, non è un impianto adatto al calcio, Mi dispiace perché dalla Curva non si vede nulla".

Chi porteresti dalla Roma al Bayern Leverkusen?
"Sicuramente Nicolò Zaniolo, è un grandissimo giocatore. Somiglia molto a un nostro talento Havertz".