David Pizarro torna a parlare del suo passato da calciatore, tra Roma e Fiorentina. Lo ha fatto rispondendo alle domande di Firenzeviola.it.

Come hai visto la squadra di Iachini contro l'Atalanta?
"È una squadra fortissima, ma rimango dell'idea che la Fiorentina al di là delle squadre che affronta resta sempre la Fiorentina. Mi è dispiaciuto un po' per il gioco espresso dai viola, era da tempo che non li vedevo. Se anche quando vai in svantaggio aspetti nella tua metà campo, non è di sicuro una cosa piacevole per i fiorentini".

Che ne pensi dell'esonero di Montella?
"Mi è dispiaciuto per il suo esonero, lo conosco da anni. Peccato, sicuramente la società avrà da lavorare tanto per costruire nel 2020 una rosa più forte".

 Hai seguito le polemiche arbitrale dopo Juve-Fiorentina?
"A me non stupisce niente, mi è successo con tutte le squadre con cui ho giocato in Italia quando andavo a Torino… Bisogna far imparare al presidente di cosa si sta parlando, soprattutto fargli capire cosa significa la Juventus qua in Italia".

Che momento sta vivendo la Roma?
"Sta vivendo un momento particolare perché sta cambiando la società. Ci sono un po' di incertezze, poi tanta depressione. Ma mi auguro che la rotta possa cambiare e che sia la Roma sia la Fiorentina possano fare meglio, perché hanno nella loro rosa la capacità di fare un campionato molto superiore".