Al termine di Udinese-Roma, vinta 4-0 dai giallorossi grazie ai gol di Zaniolo, Smalling, Kluivert e Kolarov, Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa:

È difficile ricordare una Roma così dominante in dieci, è questo lo spirito che vuole dalla sua squadra? Senza Fazio, potrebbe toccare a Cetin?
"Non abbiamo molto scelte contro il Napoli, vediamo. Cetin è un'opzione e non ne abbiamo molte. Questo è lo spirito di squadra che vogliamo, anche uno in dieci ha giocato e creato con grande carattere e grande atteggiamento per una vittoria importante per noi".

Cosa ha detto all'intervallo ai giocatori?
"Soprattutto che era necessario mantenere un equilibrio e che non dovevamo solo difendere. Credevo che con il tempo avremmo avuto più spazio per attaccare, il fatto che la squadra ha mantenuto l'equilibrio e ha difeso molto bene colpendo in contropiede".

Si stenta a crede che questa sia la stessa squadra vista a Genova con la Sampdoria, cosa è successo?
"È stato un momento importante per noi quella partita per capire che non è così che possiamo vincere e la squadra ha cambiato atteggiamento. Hanno capito che è importante il cuore, è importante lottare e penso che abbiamo cambiato soprattutto la mentalità".

Si immaginava di arrivare alla partita contro il Napoli davanti a loro?
"Io penso sempre a vincere, sono un ottimista. È vero che è importante questa sfida con il Napoli ma non è decisivo, dobbiamo pensare che è importante lottare per i tre punti con questo atteggiamento. Spero che la squadra possa sempre giocare con questo atteggiamento".

Paulo Fonseca ha parlato nel post partita della sfida vinta contro l'Udinese vinta 4-0 grazie ai gol di Zaniolo, Smalling, Kluivert e Kolarov. Ecco le parole del tecnico portoghese:

Dazn

"Penso che abbiamo fatto una buona partita, abbiamo avuto tante occasioni anche con uno in meno. Ci mancherà anche Fazio per espulsione, credo che sia stata una vittoria meritata".

Cosa le è piaciuto di più dopo l'espulsione?
"Tutti insieme abbiamo lottato, abbiamo tentato di giocare sempre. Abbiamo fatto tre gol dopo il rosso e ne potevamo fare anche di più".

C'era per lei il rosso?
"Non voglio commentare, penso sia chiaro".

Cosa è scattato mentalmente dopo il rosso?
"Il carattere di questi giocatori è grande. Hanno capito che c'era bisogno di difendere ma si poteva anche attaccare. Penso che quando sei uno in meno tendi a difenderti ma io penso che puoi fare anche gol".

Quanto ha lavorato su Pastore?
"Per lui era soprattutto una questione fisica, in questo momento sta bene. Oggi ha fatto una partita bellissima, è un giocatore di grande qualità che sta recuperando la fiducia e oggi ha fatto una bella partita".

Mancini si può rivedere a centrocampo?
"Mi è piaciuto, è una vera sorpresa per me. Sta giocando molto bene a centrocampo, devo pensare alla prossima partita perché non abbiamo Fazio e vediamo se posso usare mancini come difensore o come centrocampista, ma sta giocando molto bene in questa posizione".

Florenzi come sta?
"Sta bene, è un'opzione. Florenzi è il nostro capitano ed è un bravissimo giocatore che lavora molto bene. La squadra sta giocando bene con questi giocatori e penso che Florenzi potrà giocare qualche momento".

In quale ruolo si esprime meglio secondo lei?
"Può fare molte posizioni, è vero che lo abbiamo utilizzato in tante posizioni ma per me è un'ala sinistra".

Roma Tv

La squadra è intelligente, sa combattere ed è forte di testa. L'episodio di questa sera è clamoroso, ma la Roma sa vincere
"Il segreto è mantenere l'equilibrio emozionale. La squadra ha fatto una buona partita in tutti i momenti anche quando abbiamo giocato uno in meno. Tutti insieme, tutto il momento e questo spirito di squadra è quello che vogliamo per vincere".

Cosa la rende più felice?
"È vero che Pastore deve partire sta giocando meno, è vero che la squadra sta più sicura difensivamente, è solidale, ma sono contento con tutti. Sì siamo quarti, se lottiamo con questo carattere e atteggiamento siamo più vicini a poter vincere qualche partita".

Avete cercato di sorprendere nella zona centrale l'Udinese?
"È vero che abbiamo preparato la profondità di Zaniolo e Kluivert e Dzeko si abbassava per creare spazio ai due. Per un momento Dzeko ha giocato anche ala sinistra, ma è stata una situazione di partita".

All'intervallo cosa ha detto ai giocatori?
"Che dobbiamo mantenere l'equilibrio emozionale e che dobbiamo difendere tutti insieme e bene. Con il tempo abbiamo avuto più spazio per il contropiede e penso che la squadra ha rivelato un grande equilibrio. Abbiamo giocato molto bene nel secondo tempo".

Sabato c'è il Napoli. Quanto è importante il sostegno del pubblico?
"I nostri tifosi sono fantastici. Speriamo che con il Napoli siamo insieme ai nostri tifosi così possiamo fare una buona partita".

di: La Redazione