"Ciao mamma Esperia, adesso abbraccia Antonio". Con questo striscione, a pochi minuti dall'inizio della sfida allo Stadio Olimpico tra Roma e Cagliari la Curva Sud ha voluto omaggiare la madre di Antonio De Falchi, il tifoso romanista ucciso il 4 giugno 1989 all'età di 18 anni.

Altri due i messaggi esposti dai sostenitori nel cuore pulsante del tifo giallorosso: il primo recitava "Ciao mamma coraggio Esperia" e il secondo "Mamma Esperia abbraccia Antonio". Il ricordo della donna è stato accompagnato da un lungo applauso da parte di tutta la Curva con cori in onore di Antonio.