Si è tenuta questo pomeriggio all'Ex Dogana a San Lorenzo la presentazione di "Dimmi cos'è", il libro che racconta i novant'anni della Roma scritto da Tonino Cagnucci e Luca Pelosi, edito da Skira. Presenti all'evento, oltre ai due autori, anche il dg giallorosso Mauro Baldissoni, Sebino Nela e Aldair. "La storia della Roma viene fatta tutti i giorni - ha dichiarato Baldissoni -. Questo per noi è un momento particolare perché abbiamo aggiornato una parte di storia. Da quando è arrivata la nuova proprietà stiamo lavorando ad un archivio storico. Da qualche anno stiamo lavorando per raccontare la storia della Roma. Siamo estremamente orgogliosi che ora questo archivio storico sia stato messo su carta. La Roma è una fede, una parte di tutti noi. È una famiglia e lo sarà per sempre. E' il patrimonio di una collettività. È la storia, senza fine, di tutti noi".

"Sono orgoglioso della mia storia, di aver giocato nella Roma - ha detto Sebino Nela -. Forse abbiamo vinto poco, ma io ricordo che le giornate più belle sono state proprio quelle delle sconfitte. Sono state comunque giornate belle, anche se eravamo arrabbiati per i risultati. A vincere sono capaci tutti, in tutte le parti del mondo. Ho affrontato diverse squadre blasonate e c'era sempre invidia dei nostri colori. Erano estasiati dall'Olimpico, dal clima e dall'ambiente. Io alla domanda "Dimmi Cos'è" saprei rispondere: nella vita tutti siamo stati innamorati e quando sei innamorato sei possessivo, sei geloso, il cuore ti batte a mille. La presentazione del libro potrebbe essere questa, anche se è difficile da spiegare. Quando indossi questa maglia hai i brividi, come quando sei innamorato".
Queste alcune delle parole di Aldair: "La Roma è passione, è amore, è sangue. Io qui ho trovato compagni stupendi, questa è davvero una famiglia. La mia storia qui è stata bellissima. Sono contento di tutti gli anni passati in questa Società. Questo amore mi è rimasto dentro".

Il libro ripercorre la storia del Club, con illustrazioni, disegni d'autore e fotografie inedite. Una storia raccontata attraverso le parole di Agostino Di Bartolomei, lo storico e indimenticato capitano della Roma, che accompagna un bambino in un viaggio fantastico nei novant'anni di storia della Società.