Juan, ex difensore della Roma, ha parlato al portalecalciopedia.com della sua esperienza alla Roma, della situazione del club giallorosso in questo momento e dell'addio di Daniele De Rossi, confrontandolo con quello di Francesco Totti. Di seguito le parole della sua intervista.

Come vede l'attuale situazione della Roma? "Da quello che sono stato in grado di seguire, la situazione è più agitata a causa dei risultati arrivati in campo. La squadra, dopo diverse stagioni, non è stata in grado di mantenere il ritmo degli ultimi anni. È stata una stagione atipica, il club ha perso giocatori importanti e i nuovi arrivati sono stati lenti ad adattarsi. A Roma la gente non ha sempre pazienza, ma credo che una stagione un a livelli un po ‘più bassi sia normale, tenendo conto che la squadra veniva da quattro, cinque anni in cui ha giocato ad alti livelli. Quello che mi ha impressionato di più è che internamente l'ambiente sembra essere più complicato, la direzione del club è cambiata molto".

Cosa pensa degli addii di Totti e De Rossi? "Erano attesi in maniera diversa. Quello di Francesco era nell'aria, a causa della sua età anagrafica, ma è già tornato nel club come dirigente. Quello di Daniele non me lo aspettavo. Era un giocatore importante per il club, conosco l'affetto e l'amore che ha per Roma e la città. È un ragazzo importante negli spogliatoi. Mi ha colto di sorpresa il suo mancato rinnovo. Come tifoso della Roma sono stato davvero infastidito".

Durante la sua permanenza in Italia, hai incontrato leader come De Rossi, Totti, Pizarro e Perrotta. Chi la ha influenzata di più? "Sono tutti idoli ed erano leader all'interno dello spogliatoio. Ognuno con le sue caratteristiche. Ogni giorno ho imparato molto da ciascuno. Forse il mio profilo si adatta meglio allo stile di Perrotta, che era anche un leader tecnico del club. Sono profili diversi e ho potuto imparare molto da tutti".

Cosa pensi dei tifosi della Roma? "Sono davvero molto appassionati. Influenzano molto la squadra perché vivono per il club, sono vicini sempre, giorno dopo giorno. Chi sa di cosa parlo conosce anche la passione che caratterizza i tifosi della Roma".