L'ex difensore giallorosso Juan ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Roma Tv. Ecco le sue parole.

"Non è stato facile per me smettere. Amo il calcio, ma sapevo che era arrivato il momento. Con la Roma è stato il mio miglior periodo, sono molto soddisfatto della mia scelta, cinque anni meravigliosi sia in campo che fuori . Un periodo che rimane sempre in fondo al cuore. Trigoria è cambiata tanto, è più bella, più moderna e mi fa sempre piacere tornarci perché sono stati cinque anni meravigliosi. Tanti bei momenti, tante vittorie e tanti amici. Forse il momento più brutto è stato perdere due scudetti alla fine.

Mi ricordo bene la partita con l'Arsenal: non dovevo giocare perché stavo male ma sono sceso in campo e mi sono fatto male dopo 10'. Sono rimasto in campo fino a fare gol, peccato che poi abbiamo perso ai rigori. Contro la Juve è sempre stata la sfida più difficile. Ricordo quella vinta a Torino, speriamo che stavolta vinca la Roma: abbiamo bisogno di tre punti. Mi fido di questa squadra, è forte, speriamo che in questo finale riescono a portare a casa i risultati e la Champions League. Negli ultimi cinque anni la Roma è sempre stata seconda o terza e sempre in Champions. Questo è un anno più difficile, ma è comunque una squadra forte. Voglio ringraziare tutti per l'affetto che hanno per me, io sono un tifoso della Roma".