Al termine della partita tra Roma e Napoli, terminata 1-4 in favore dei partenopei, ha parlato l'allenatore azzurro Carlo Ancelotti ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole

Si aspettava così tanta differenza tra le due squadre?
"No, mi aspettavo una prestazione così della mia squadra. L'ho detto ieri, c'era un buono spirito in allenamento, la squadra stava bene al di là delle assenze. Abbiamo fatto molto bene, un po' troppo leziosi nella prima parte, poi nel secondo tempo siamo stati bravi".

Cambiano gli interpreti ma non il livello gioco...
"Si hanno giocato tanti calciatori che sono stati utlizzati meno nel corso della stagione, Younes rientrava dopo tanto tempo, Verdi è cresciuto tanto, mi è piaciuta la sua partita. Questo aumenta il tasso qualitativo della squadra".

Verdi può diventare il più bravo della tua squadra?
"Non lo so, è molto bravo. A sprazzi ha mostrato quelle che sono le sue qualità, lo aveva mostrato a Torino. Poi ha avuto una serie di problemi e infortuni, ha perso un po' di condizione e di autostima. La prestazione di oggi ci ridà un giocatore ritrovato del quale abbiamo buisogno, è stato un investimento importante e comincia a dare i frutti adesso".

Mentalmente siete più forti di due mesi fa
"Il fatto che il primo tempo sia finito in pareggio è stato un segnale negativo, ci siamo adattati al ritmo che ha voluto imporre la Roma, non èun caso che abbiamo preso un'ingenuità di Meret e che sia finito in pari il primo tempo, doveva finire con un vantaggio più ampio da parte nostra. Da quel punto di vista dobbiamo ancora crescere".

I tuoi giocatori hanno la capacità di cambiare posizione a partita in corso
"La costruzione da dietro cambia in base alla disposiizone della squadra avversaria, abbiamo iniziato a 3 ma avevamo il dubbuo se la Roma avesse gicoato 433, poi quando abbiamo visto che Cristante si era messo dietro a Dzeko, abbiamo continuato a costruire con 3 dietro, quindi con Hysaj più basso".

Siete i favoriti per l'Europa League?
"E' un onore se qualcuno lo pensa, ma abbiamo un quarto di finale molto difficile, speriamo di arrivarci bene. Dobbiamo tenere questa concentrazione e questa intensità perché con l'Arsenal non sarà facile".