AS Roma

Mourinho: "Ringrazio Pinto per la fiducia. Quando si vuole fair play è necessario darlo"

L’allenatore romanista ha parlato in portoghese al termine della gara vinta contro il Sassuolo grazie alle reti di Dybala e Kristensen: "Vittoria importante e sofferta"

José Mourinho Sassuolo-Roma

José Mourinho Sassuolo-Roma (GETTY IMAGES)

PUBBLICATO DA La Redazione
03 Dicembre 2023 - 20:20

L'allenatore della Roma José Mourinho ha parlato in portoghese ai microfoni di Dazn al termine della gara vinta contro il Sassuolo per 2-1 grazie alle reti di Paulo Dybala e Kristensen. Di seguito le sue parole.

"Voglio ringraziare Pinto che mi ha dato fiducia, vittoria molto importante, sofferta e meritata. Anche in svantaggio eravamo i migliori in campo, sono felice per i giocatori e tifosi. Voglio dedicare una parola al mio assistente, Foti, che ha lavorato moltissimo per questa vittoria e gliela dedico. Parlo in portoghese perché l’italiano non è abbastanza forbitoper esprimere determinati concetti. Quando parlo di stabilità emotiva parlavo di una qualità necessaria nel calcio per rendere ai massimi livelli. Rispetto alla situazione che si è verificata nei confronti del Sassuolo quando non abbiamo restituito palla mi sono avvicinato al collega e quando si vuole fair play è necessario dare fair play e nel Sassuolo c’è un giocatore che non lo ha dato."

Mourinho ai microfoni del club 

"Che grande partita che abbiamo fatto, anche perdere 1-0 era frustrante, abbiamo giocato bene contro una squadra ottima che di solito controlla le partite. Lo abbiamo fatto noi, è la vittoria dei giocatori e dei tifosi che sono straordinari. Voglio ringraziare la proprietà e Pinto per l’appoggio emozionale che avevo bisogno per l’equilibrio emozionale di questa partita. Questa vittoria voglia dedicarla ad un ragazzo e allenatore fantastico che è Foti."

Quanto è forte psicologicamente questa Roma?

"È dura, lavoriamo tanto per avere questo atteggiamento in modo permanente e non ad alti e bassi. Oggi all’intervallo perdevamo ed ero tranquillo, se oggi perdiamo io vado a casa frustrato però non triste perché sono stati bravi."

3 vittorie su 4, diventa fondamentale avere continuità 

"Ora serve respirare, una partita solamente domenica ma bisogna riposare perché è stata dura."

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONSIGLIATI